Bilancio 2019 Aeroporti di Puglia: passeggeri in aumento del 9,8 per cento

Utile di esercizio pari a 5.157mila Euro (+ 36,70% rispetto al 2018). Complessivamente, il valore della produzione è di 105.012 mila euro

Il consiglio di amministrazione di Aeroporti di Puglia, riunitosi sotto la presidenza di Tiziano Onesti, ha approvato il progetto di bilancio di esercizio al 31 dicembre 2019.

Il presidente Tiziano Onesti, nell’illustrare i dati di bilancio, ha dichiarato: “Aeroporti di Puglia archivia un 2019 molto soddisfacente sotto il profilo delle performance economiche e dello sviluppo della rete aeroportuale in continuità con i risultati degli ultimi anni. Un anno da incorniciare per gli eccellenti risultati ottenuti sia per la crescita del traffico passeggeri, sia per il raggiungimento di obiettivi di solidità patrimoniale e di redditività in una prospettiva di sostenibilità a valere nel lungo termine e nel rispetto delle aspettative di tutti gli stakeholder. In questa direzione, l’adesione al Global Compact – lungi dall’essere un’operazione di “etichetta” – rappresenta un “vincolo” voluto e cercato che ispira continuamente il processo decisionale di vertice, i comportamenti organizzativi ai vari livelli e la cultura aziendale".

"Tutti i principali indicatori evidenziano la validità delle scelte adottate in materia di miglioramento delle performance aziendali, grazie anche al rafforzamento patrimoniale assicurato a favore dello sviluppo della Rete Aeroportuale Pugliese dagli azionisti e, in particolare, dalla Regione Puglia che non ha mai fatto mancare il pieno sostegno alle traiettorie di crescita della Società. Un aspetto, questo, di fondamentale importanza in un contesto profondamente segnato dall’emergenza sanitaria causata dal Covid-19, e che ci fa guardare con maggiore fiducia alla possibilità di superare questa difficile fase nazionale e globale. Dalla lettura dei dati di bilancio emerge un’azienda sana nei fondamentali patrimoniali, economici e finanziari. Aeroporti di Puglia ha le carte in regola per poter riprendere il percorso di sviluppo -  bruscamente interrotto dall’emergenza sanitaria - e per la cui realizzazione, in questi anni, sono state fatte scelte mirate, come dimostrano i passi avanti compiuti sul piano dell’autonomia finanziaria, del merito creditizio acquisito, della fiducia e della reputazione conquistate sui mercati internazionali, nonché sulla crescita del “brand value”.

Un risultato - ha concluso Tiziano Onesti - che il Consiglio di Amministrazione, con Antonio Vasile e Rosa Maria Conte, vuole condividere con l’intera struttura aziendale che, per competenze e valori, rappresenta un autentico patrimonio e che, come dimostrato dallo spirito di sacrificio e dalle energie messe in campo in questi primi difficili mesi del 2020, costituisce un elemento essenziale per riavviare la crescita del network aeroportuale pugliese quale fondamentale fattore strategico di sviluppo dell’economia della nostra Regione”.

Andamento della gestione

Il risultato del 2019 evidenzia un utile di esercizio pari a 5.157mila Euro (+ 36,70% rispetto al 2018). Complessivamente, il valore della produzione è di 105.012 mila euro, (+5,22 % rispetto al 2018). I Ricavi delle vendite e delle prestazioni sono aumentati considerevolmente in funzione della forte crescita del traffico passeggeri, specie di quello internazionale.  La differenza tra Valore e Costi della Produzione è pari a 7.979 mila euro, frutto della rigorosa politica di efficientamento della gestione e di miglioramento della produttività avviata dal Consiglio di Amministrazione nell’ottica del rafforzamento patrimoniale dell’azienda. Nel 2019 gli investimenti ammontano a oltre 11,78milioni di euro. L’organizzazione conta, al 31 dicembre 2019, 344 unità.

L’Ebitda nell’esercizio 2019 è risultato di 28,60milioni di euro. Contestualmente l’Ebit si è attestato a 7,98 milioni di euro. Il Consiglio di Amministrazione, in considerazione delle pesanti conseguenze economico – finanziarie che la rete aeroportuale pugliese subirà per via dell’emergenza sanitaria Covid -19, e al fine di garantire la solidità finanziaria della società, ha deliberato la destinazione dell’utile a Fondo di Riserva, al fine di rafforzare il patrimonio netto aziendale.

Traffico passeggeri 2019

Il 2019 è stato per gli aeroporti pugliesi un anno record, in cui sono stati raggiunti risultati eccezionali per la crescita del territorio e dell’economia della regione.  Un anno caratterizzato da una forte sinergia con la Regione Puglia e le Agenzie regionali di promozione turistica, finalizzata allo sviluppo del network. Complessivamente, su Bari e Brindisi, i passeggeri in arrivo e partenza sono stati 8,2milioni, in crescita del +9,8% rispetto al dato del 2018. Il traffico di linea nazionale, tra Bari e Brindisi, è cresciuto del 5,2%; ancor più netto l’incremento per la linea internazionale che, con 3,2milioni di passeggeri, ha segnato un +18% rispetto al 2018. Il risultato conferma il ruolo centrale di Aeroporti di Puglia e della rete aeroportuale per lo sviluppo economico dell’intera area geografica del sud est del nostro Paese e quale forte attrattore dai più strategici mercati turistici, nazionali e esteri, oltre che a supporto delle politiche di sviluppo e dell’internazionalizzazione delle imprese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • La Puglia passa in zona gialla: cosa cambia fino al 21 dicembre

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Festa di compleanno senza mascherine, ma con petardi: 11 denunce

  • Auto si ribalta e finisce nelle campagne: spavento per una ragazza

Torna su
BrindisiReport è in caricamento