menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bilancio Provincia: convocato un tavolo istituzionale per lunedì

Nel corso dell'incontro, aperto a consiglieri regionali e parlamentari, saranno formalizzate una serie di richieste alla Regione e al governo

BRINDISI - Un tavolo istituzionale al quale prenderanno parte il presidente della Provincia, il Prefetto, i parlamentari e i consiglieri regionali della provincia di Brindisi è stato convocato dallo stesso presidente della Provincia Maurizio Bruno e dai consiglieri provinciali di maggioranza e opposizione, per proporre una piattaforma di impegni a Governo e Regione in favore dell’Ente, finanziariamente ridotto dagli stessi all’impotenza.

In particolare, nel corso dell’incontro che avrà inizio lunedì prossimo, 2 ottobre, alle 11:00 in prefettura, gli stessi chiederanno al Governo nazionale:  Dati i fortissimi tagli finanziari subiti dalla Provincia di Brindisi, assolutamente sproporzionati in confronto alle altre province, provvedere ad un intervento straordinario del Governo in favore dell’ Ente al fine di costituire un apposito Fondo di riequilibrio di 8,8 milioni necessario ad approvare in equilibrio il Bilancio di previsione 2017;  Eliminare, in sede di approvazione della nuova legge di stabilità e con decorrenza 2018, i tagli strutturali previsti dalla legge 190/2014.

Al governo regionale verranno avanzate le seguenti richieste:  Istituire fondo straordinario di riequilibrio dei bilanci delle province pugliesi Brindisi e Lecce finalizzato all’approvazione in equilibrio dei bilancio 2017; Chiudere il contenzioso relativo ai servizi non fondamentali riconoscendo ed erogando le somme effettivamente pagate dalla Provincia di Brindisi per l’ anno 2015 di competenza della Regione Puglia pari a Euro 8.460.236,01; Riconoscere quale dovuto a carico della Regione il pagamento dell’IVA versata dalla Provincia di Brindisi relativa al Servizio TPL pari a Euro 560 mila euro annui nei limiti della prescrizione del credito; Riconoscere e liquidare le somme dovute per i servizi a TPL, Centri per L’ impiego, Polizia Provinciale, museo e biblioteca, ambiente, protezione civile, turismo attività produttive, sismica e approvvigionamento idrico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vita da vegana: "Non sono estremista, rispetto i più deboli e l'ambiente"

Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento