rotate-mobile
Economia

Bit, ecco la lettera di diffida della Regione all'Apt: "Andare da soli? Idea inopportuna"

BRINDISI – "Andare da soli? Scelta inopportuna". Lo sostiene la Regione Puglia nella lettera di diffida, i cui contenuti erano stati anticipati in sintesi qualche ora fa da Brindisireport, inviata all'Apt dopo la decisione della Provincia di presentarsi con uno stand autonomo alla Bit di Milano. La Regione definisce appunto “inopportuna” la scelta della Provincia, non senza aver ricordato che le Apt non possono assumere a scopo promozionale impegni finanziari. Il riferimento della Regione riguarda proprio l’Azienda di promozione turistica, che invece nella giornata di lunedì aveva firmato un protocollo d’intesa con la Provincia e i rappresentanti dei Comuni brindisini.

BRINDISI - "Andare da soli? Scelta inopportuna". Lo sostiene la Regione Puglia nella lettera di diffida, i cui contenuti erano stati anticipati in sintesi da Brindisireport, inviata all'Apt dopo la decisione della Provincia di presentarsi con uno stand autonomo alla Bit di Milano. La Regione definisce appunto "inopportuna" la scelta della Provincia, non senza aver ricordato che le Apt non possono assumere a scopo promozionale impegni finanziari. Il riferimento della Regione riguarda proprio l'Azienda di promozione turistica, che invece nella giornata di lunedì aveva firmato un protocollo d'intesa con la Provincia e i rappresentanti dei Comuni brindisini.

E ora? Preso atto della lettera della Regione Puglia, come si comporterà l'Amministrazione provinciale? Andrà avanti per la propria strada, rischiando però quello che qualcuno ha già definito un possibile incidente diplomatico, o tornerà sui propri passi, seguendo quel percorso comune che era stato ipotizzato inizialmente?

La lettera indirizzata all'Apt e firmata della dirigente regionale dell'Ufficio Turismo, Annamaria Maiellaro, parla chiaro. "Come è noto - premette la responsabile del settore - la Regione Puglia parteciperà alla manifestazione in oggetto indicata con un proprio stand congiuntamente alle Province pugliesi nonché al Sistema Camerale pugliese. Ciò premesso, essendo pervenute notizie riguardanti l'eventuale partecipazione alla citata borsa, dell'Apt di Brindisi con una propria area espositiva, si rappresenta l'assoluta inopportunità di tale eventualità per motivazioni di ordine sia logistico che economico e si diffida la stessa ad assumere tale decisione".

Il termine "diffida" è quindi contenuto nella lettera stessa. Ma non basta, perché la Maiellaro ricorda, esattamente come aveva fatto poco prima attraverso gli organi d'informazione l'assessore regionale al Turismo Silvia Godelli, che le Apt sono ormai sciolte per legge e non possono assumere impegni finanziari a scopo promozionale.

"E' appena il caso di rappresentare - si cita testualmente nella lettera - che la legge regionale 18/2010 ha istituito la nuova Agenzia Puglia Promozione e che pertanto le attuali Apt, pur prorogate fino alla nomina del direttore generale e all'approvazione del regolamento, non possono assumere a scopo promozionale impegni finanziari che in alcun modo potranno essere rimborsati, non trascurando peraltro il danno di immagine riveniente da tale arbitraria iniziativa".

Intanto, la Camera di Commercio di Brindisi annuncia in una nota di essere pronta "a promuovere in maniera unitaria l'immagine della Puglia a livello turistico nell'appuntamento fieristico della Borsa Internazionale del Turismo di Milano". Le iniziative assunte per l'occasione, di concerto con la Regione, saranno illustrate da UnionCamere Puglia nel corso di una conferenza stampa che avrà luogo venerdì 28 gennaio alle ore 11, nella Sala Verde della Camera di Commercio di Brindisi.

Gli enti camerali pugliesi hanno varato un ricco programma che prevede una serie di opportunità per tutti gli operatori di settore che intendono sviluppare il proprio segmento di mercato anche attraverso la Bit. In questa ottica, sono previste facilitazioni per la partecipazione al più prestigioso workshop dell'offerta turistica italiana "BitBuyItaly", così come sarà allestita un'area (all'interno dello stand di UnionCamere Puglia) per l'attività di "business to business". Sabato 19 febbraio, poi, avrà luogo un workshop durante il quale saranno presentati gli avvenimenti pugliesi di maggiore richiamo turistico e le migliori specialità enogastronomiche.

"Così come avevamo preannunciato - afferma il presidente della Camera di Commercio di Brindisi Alfredo Malcarne - il sistema camerale pugliese ha traguardato un risultato importante, che è quello di proporre in maniera organica ed unitaria l'immagine della nostra regione. D'intesa con l'assessore regionale al Turismo Silvia Godelli abbiamo individuato i settori di eccellenza su cui puntare per promuovere il nostro territorio, partendo dalle specificità dell'azione del sistema camerale. Un motivo in più per considerare anacronistica la decisione assunta nella Provincia di Brindisi di dar vita anche ad una iniziativa parallela, che consiste nella realizzazione di un'area espositiva autonoma, che va in controtendenza rispetto agli sforzi che si stanno compiendo in ogni ambito di intervento a livello regionale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bit, ecco la lettera di diffida della Regione all'Apt: "Andare da soli? Idea inopportuna"

BrindisiReport è in caricamento