rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Economia

Borse lavoro per soggetti svantaggiati, intesa Provincia - Ambito sociale Br/2

BRINDISI - Borse di lavoro per aiutare i soggetti svantaggiati ad essere inseriti nel mondo del lavoro. Firmato il protocollo d'intesa tra l'assessorato provinciale al Mercato del lavoro e l'Ambito territoriale sociale Br/2. Il protocollo è stato siglatol’assessore provinciale Vincenzo Ecclesie e il Comune di Ostuni, delegato dell’Ambito territoriale sociale Br2, rappresentato dall’assessore Tommaso Moro. Si tratta di borse lavoro di 450 euro al mese erogate dai 3 ai 6 mesi per agevolare l'inserimento nelle aziende di soggetti difficilmente occupabili, come disabili fisici e mentali, tossicodipendenti, persone soggette a misure restrittive e disoccupati di lungo periodo.

BRINDISI - Borse di lavoro per aiutare i soggetti svantaggiati ad essere inseriti nel mondo del lavoro. Firmato il protocollo d'intesa tra l'assessorato provinciale al Mercato del lavoro e l'Ambito territoriale sociale Br/2. Il protocollo è stato siglatol'assessore provinciale Vincenzo Ecclesie e il Comune di Ostuni, delegato dell'Ambito territoriale sociale Br2, rappresentato dall'assessore Tommaso Moro. Si tratta di borse lavoro di 450 euro al mese erogate dai 3 ai 6 mesi per agevolare l'inserimento nelle aziende di soggetti difficilmente occupabili, come disabili fisici e mentali, tossicodipendenti, persone soggette a misure restrittive e disoccupati di lungo periodo.

Contributi previsti anche per le aziende che intenderanno assumere il tirocinante. In tal caso la borsa lavoro avrà la durata di 12 mesi, mentre alle aziende sarà erogato un contributo che varia da 3 mila e 1500 euro. Le risorse a disposizione ammontano complessivamente a 180 mila euro. Con l'aiuto dei comunidella zona collinare che ricadono nell'Ambito sociale Br/2, la Provincia cercherà di lenire, anche se per un breve periodo, alcune situazioni di emergenza.

"Promuovere, sinergicamente, la cultura dell'integrazione delle persone in condizioni di svantaggio sociale all'interno del mondo del lavoro e della società civile, attraverso un'opera di sensibilizzazione sociale, favorendo contatti, relazioni con il mondo economico e del lavoro, ai fini dell'individuazione di imprese disponibili ad accogliere persone in condizioni di svantaggio sociale", è questo il leit-motiv che ispira l'accordo.

"Attraverso questo protocollo - ha dichiarato l'assessore Ecclesie - si definisce un modello organizzativo per promuovere e realizzare, a favore delle persone svantaggiate, iniziative di tirocini di formazione e di orientamento secondo i principi di cui alla legge 196/97 e con la finalità di favorire il loro inserimento lavorativo presso le aziende pubbliche e private ricadenti nell'ambito del territorio di pertinenza del Piano Sociale di Zona. Per l'attivazione di tali iniziative, i Piani di Zona individueranno le persone svantaggiate aspiranti al tirocinio, principalmente, sulla base del requisito della residenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borse lavoro per soggetti svantaggiati, intesa Provincia - Ambito sociale Br/2

BrindisiReport è in caricamento