menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'incontro di stamani

L'incontro di stamani

Brindisi, dal 21 al 23, si trasforma in città del vino con quasi 1.400 etichette in concorso

BRINDISI – La nona edizione della rassegna internazionale La selezione del sindaco partirà il 21 maggio: durante la tre giorni prevista per assegnare il premio al vino migliore, si alterneranno 80 giudici provenienti da tutti i Paesi del mondo e saranno chiamati a scegliere tra quasi 1.400 vini. Parteciperanno 244 comuni e almeno 415 aziende vinicole. Le regioni più rappresentative per l’Italia saranno Veneto, con almeno 76 vini, e Puglia con 36 scelte.

BRINDISI - La nona edizione della rassegna internazionale La selezione del sindaco partirà il 21 maggio: durante la tre giorni prevista per assegnare il premio al vino migliore, si alterneranno 80 giudici provenienti da tutti i Paesi del mondo e saranno chiamati a scegliere tra quasi 1.400 vini. Parteciperanno 244 comuni e almeno 415 aziende vinicole. Le regioni più rappresentative per l'Italia saranno Veneto, con almeno 76 vini, e Puglia con 36 scelte.

L'arrivo della giuria, che si alternerà in 10 sessioni, è previsto a Brindisi per il 20 maggio: le selezioni invece si svolgeranno nell'Istituto agrario Pantanelli di Ostuni e nell'alberghiero Pertini di Brindisi. Il concorso è organizzato da Recevin (la rete europea delle città del vino) e dall'Associazione nazionale Città del vino. Per la seconda volta, la rassegna si svolgerà nel Meridione, solo la Sicilia infatti ha ospitato il concorso in questi anni.

Al Pantanelli di Ostuni saranno ospitare le aree per la conservazione dei campioni, le sale per l'assaggio. L'ufficio per l'elaborazione delle schede, la preparazione dei campioni, i servizi tecnici e una per la ristorazione.

"E' un onore per noi - ha sottolineato il sindaco Domenico Mennitti durante la presentazione della manifestazione - ed è anche un premio per questa città e per le nostre eccellenze nel campo vitivinicolo che, ormai da anni, si distinguono su tutto il territorio nazionale". Per supportare l'iniziativa e, allo stesso tempo, promuovere ulteriormente i prodotti brindisini, l'amministrazione comunale ha anche organizzato negli stessi giorni il Negramaro Wine Festival in piazza Vittoria.

Con l'aiuto di Confartigianato in vece, l'associazione dei pasticceri brindisini sta creando una serie di dolci da accompagnare ai vini. L'obiettivo è quello di creare un prodotto rappresentativo della città.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento