menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Decarbonizzazione, incontri in Prefettura per il "Green New Deal"

In questi giorni il prefetto Bellantoni ha incontrato le organizzazioni datoriali, sindacali e le associazioni del territorio

BRINDISI - Nell'ambito della complessa e articolata vicenda relativa al processo di decarbonizzazione che interessa la centrale Enel "Federico II" di Brindisi, il prefetto Carolina Bellantoni ha tenuto, nei giorni scorsi,  una serie di incontri, con le organizzazioni sindacali e datoriali al fine di acquisire utili elementi sulle criticità legate al processo di decarbonizzazione e alla graduale dismissione dell'infrastruttura, per i delicati risvolti sul piano occupazionale.

Sulla tematica si è svolto un incontro anche con i rappresentanti di Legambiente, Italia Nostra, Movimento No Tap/Snam i quali, auspicando un tavolo di confronto con tutti gli attori istituzionali e anche gli "stakeholders" del territorio per affrontare la sfida della transizione energetica, hanno ribadito la necessità di avviare il processo di riconversione degli impianti a carbone, privilegiando le fonti rinnovabili allo scopo di delineare un processo di sviluppo improntato alla sostenibilità economica e sociale che coniughi occupazione, ripresa economica, tutela dell'ambiente in linea con gli obiettivi  europei del "Green New Deal" e del "Carbon free".     

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: nuovi casi scendono sotto quota 1000, altri 27 decessi

  • Politica

    Torre Guaceto: Brindisi punta alla rotazione della presidenza

  • Emergenza Covid-19

    Apertura strutture turistiche, una soluzione dal passaporto sanitario

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento