rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Economia Fasano

Cibo etico e agricoltura sociale: mercatino Coldiretti in masseria

Una intera giornata dedicata alle potenzialità dell'agricoltura sociale, alla famiglia, al cibo 'agricolo e italiano'. Tutto ciò sarà la 'Controra di Primavera', evento organizzato venerdì 25 aprile 2014, presso Masseria Mozzone a Montalbano di Fasano

MONTALBANO (Fasano) - Una intera giornata dedicata alle potenzialità dell’agricoltura sociale, alla famiglia, al cibo ‘agricolo e italiano’, con un intermezzo, alle 17, dedicato al dibattito sulla “Salvaguardia dell’agricoltura famigliare e il ruolo di essa nella multifunzionalità e politica di sviluppo rurale in Puglia 2014-2020”. Tutto ciò sarà la ‘Controra di Primavera’, evento organizzato venerdì 25 aprile 2014, presso Masseria Mozzone (Montalbano di Fasano – Brindisi), dove la rete delle imprese di Campagna Amica daranno vita ad una simpatica e colorata mostra-mercato delle produzioni agroalimentari di qualità della provincia.

La manifestazione è organizzata in collaborazione con Coldiretti Donne Impresa Puglia, Campagna Amica, Coldiretti Brindisi, il Gal Valle d’Itria e la Fondazione Dieta del Mediterraneo, in rete con vari enti ed associazioni del territorio. “Riuscire a coniugare in forma responsabile attività produttive e servizi alla persona – commenta Floriana Fanizza, responsabile di Coldiretti Donne Impresa della Puglia -  attività economica e di servizio, imprenditorialità e volontariato, ragioni private e pubbliche, è il progetto ambizioso che Coldiretti sta contribuendo a realizzare, mettendo a sistema le esperienze degli imprenditori agricoli che si stanno affacciando su tutti i territorio provinciali ai temi cardine dell’agricoltura sociale”.

Masseria Mozzone a Montalbano-2“Si tratta, in molti casi, di esperienze nate autonomamente – spiega il presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Cantele - dietro forti personali motivazioni etiche, sociali, civili, di imprenditori che stanno portando avanti una funzione di interesse collettivo, in uno scenario in cui l’assenza di una normativa nazionale e regionale impedisce il loro riconoscimento e conseguentemente causa la difficile misurazione quantitativa di queste realtà”.

Per questo Coldiretti ha avviato una complessa fase di messa a sistema delle esperienze provinciali. “Dagli orti sociali alle iniziative a disposizione dei detenuti e dei soggetti che vivono momenti di disagio economico e sociale – continua il direttore di Coldiretti Puglia, Angelo Corsetti - sono solo alcune delle esperienze di grande spessore in cui i nostri imprenditori agricoli e agrituristici si stanno cimentando. L’evento consentirà a Campagna Amica di offrire il giusto spaccato di agricoltura e cibo etici”.

Le aziende sono state scelte tra gli eccellenti testimonial dell’enogastronomia di qualità della provincia di Brindisi. Ricco il paniere di prodotti in vendita, dalla verdura fresca ai sottoli, dalla frutta ai formaggi e al latte, dall’olio extravergine di oliva al vino. La manifestazione prevede inoltre un programma di percorsi ed eventi a tema: passeggiate a cavallo e “battesimo della staffa”, escursione attraverso i sentieri dei monti comunali tra le piante della macchia mediterranea e la biodiversità, ciclo-passeggiata attraverso la piana degli ulivi, laboratori di recupero e della tradizione, osservazione degli insetti e dell’entomofauna locale. Musiche, danze e canti popolari allieteranno l’intera giornata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cibo etico e agricoltura sociale: mercatino Coldiretti in masseria

BrindisiReport è in caricamento