Economia

In bici in Albania e Montenegro

MESAGNE - Una spedizione in bici verso Est: Albania e Montenegro sono le mete dell'avventuroso ciclotour organizzato da Cicloamici nell’ambito del progetto TurGrate 2, all'insegna del turismo sostenibile. Si parte il 2 settembre prossimo, per una dieci giorni di escursioni per appassionati e non.

Il Parco nazionale del Lovcen

MESAGNE - Una spedizione in bici verso Est: Albania e Montenegro sono le mete dell'avventuroso ciclotour organizzato da Cicloamici nell'ambito del progetto TurGrate 2, all'insegna del turismo sostenibile. Si parte il 2 settembre prossimo, per una dieci giorni di escursioni per appassionati e non.

Sarà siglata la prossima settimana la convenzione tra l'associazione Cicloamici e il Comune di Mesagne (capofila del progetto TurGrate 2 del Mediterraneo) per la promozione e la realizzazione di una spedizione cicloturistica in Albania e Montenegro (due dei paesi partner del progetto europeo). Un'avventura nuova e che permetterà nel modo più libero possibile due culture, mondi e culture diverse: in bicicletta. I cicloamici intendono fare da apripista verso nuove e avvincenti itinerari cicloturistici nell'area del Mediterranea e Balcanica, proseguendo idealmente il progetto/percorso dedicato all'Albania del 2007.

Si partirà il 2 settembre prossimo da Bari alle ore 23 con un traghetto che sbarcherà in Albania a Durres (Durazzo). Si allogerà in un'altra località, Lezha e il trasferimento avverrà in bici. Poi si andrà verso Shokodra e da quest'ultima località si andrà visitare Virpazar (Montenegro), passando il confine tra i due Paesi. In territorio montenegrino si avrà a disposizione un bus che porterà i bagagli dei cicloturisti. Dopo la prima tappa in Montenegro, la successiva sarà la capitale, Podgorica, dove si farà una sosta per degli incontri istituzionali. Da qui si raggiungerà il Parco Nazionale del Lovcen con trasferimento in bus verso Cetnje. Ultima tappa sarà Bar, da dove si ripartirà in traghetto per fare rientro in Puglia il 12 settembre, sempre a Bari.

L'itinerario si snoda sulle coste del lago di Shkodra (Scutari) e lungo tutto un percorso ciclabile che albanesi e montenegrini intendono valorizzare mediante anche il progetto transfrontaliero TurGrate 2, come, appunto, una grande risorsa per il turismo sostenibile. Il costo complessivo del viaggio considerato anche il traghetto e il tratto albanese del percorso si dovrebbe attestare sui 600/650 euro a persona, che previo anticipo del partecipante, potranno essere parzialmente rimborsati al massimo al 80% delle spese documentate, attraverso finanziamenti all'associazione che giungeranno dallo stesso progetto transfrontaliero.

La spedizione potrà essere costituita da un massimo di 12 cicloamici (anche non associati). La selezione avverrà tra le candidature pervenute secondo l'insindacabile valutazione del consiglio direttivo dell'associazione. Per maggiori informazioni si può contattare il capogita Michele D'Anna al numero 347.110.7586 oppure inviando una mail all'indirizzo nikdanna@libero.it.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In bici in Albania e Montenegro

BrindisiReport è in caricamento