rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Economia

Cimitero: spunta il tariffario per i servizi post-mortem, in attesa dell'affidamento esterno

BRINDISI – Tra qualche settimana, i servizi cimiteriali dovrebbero essere affidati dal Comune di Brindisi ad una ditta esterna. Ma quali saranno le tariffe per le attività da eseguire – esequie a parte – dopo un decesso?

BRINDISI - Tra qualche settimana, i servizi cimiteriali dovrebbero essere affidati dal Comune di Brindisi ad una ditta esterna. Ma quali saranno le tariffe per le attività da eseguire - esequie a parte - dopo un decesso?

Qualche tempo fa, il Comune di Brindisi ha approvato una delibera contenente tutti i prezzi per servizi previsti dal regolamento. Proprio quest'ultimo è un passaggio essenziale, visto che se le tariffe sono sempre esistite, adesso tutto è stato messo per iscritto, anche per un discorso di trasparenza e per far sì che tutti siano messi a conoscenza dell'esistenza di un costo. Il Comune ha così integrato un regolamento di polizia mortuaria che conteneva fino a quel momento solo le tariffe per il rilascio delle concessioni cimiteriali.

Ecco i costi dei vari servizi: inumazione salma in fossa e copertura 160 euro; inumazione salma in fossa comune 150 euro; inumazione prodotti abortivi 50 euro; tumulazione salma in tomba privata 100 euro; tumulazione salma e chiusura loculo privato 160 euro; tumulazione salma e chiusura loculo comunale 150 euro; tumulazione salma e chiusura loculo in confraternita 100 euro: esumazione ordinaria e collocazione in ossario comune 150 euro; esumazione ordinaria da loculo e tumulazione cassetta in ossario 170 euro; traslazione (estumulazione e trasferimento da loculo a loculo comunale) 120 euro; traslazione (estumulazione dal loculo e ricollocazione in altro loculo nella stessa cappella privata) 140 euro; traslazione (estumulazione e trasferimento da tomba privata a tomba privata) 200 euro; traslazione (estumulazione e trasporto salma in altro comune) 150 euro; ricognizione resti mortali e disinfezione loculo o tomba privata 150 euro; servizi da effettuarsi nei giorni festivi (maggiorazione tariffa) 150 euro; utilizzo della chiesa del Cimitero per onoranze funebri 50 euro; utilizzo utenze comunali da parte di ditte di onoranze funebri per celle frigorifere portatili o altre attrezzature 75 euro.

Sono escluse dalla inumazione in campo comune e dalla inumazione ed esumazione ordinaria le salme di persone indigenti o appartenenti a famiglie bisognose e per le quali vi sia disinteresse da parte dei parenti la cui condizione deve essere accertata dai servizi sociali comunali precisando che le condizioni di disinteresse dei familiari sussistono quando non esistono parenti del defunto oltre il sesto grado o per prevalente interesse pubblico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cimitero: spunta il tariffario per i servizi post-mortem, in attesa dell'affidamento esterno

BrindisiReport è in caricamento