menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Puglia al Seafood Expo Global con 9 aziende: 5 sono di Fasano

Dopo anni di assenza la Regione Puglia si ripropone al “Seafood Expo Global” di Bruxelles, e Fasano diventa la punta di lancia delle aziende regionali del settore, con cinque imprese su nove che rappresenteranno la Puglia in Belgio

Dopo anni di assenza la Regione Puglia si ripropone al “Seafood Expo Global” di Bruxelles (dal 26 al 28 aprile 2017 - Padiglione 11, Stand 2321-35), la principale manifestazione internazionale della filiera ittica, da sempre un appuntamento di primaria importanza e rilevante interesse per gli operatori del settore e non solo. E Fasano diventa la punta di lancia delle aziende regionali del settore, con cinque imprese su nove che rappresenteranno la Puglia in Belgio.

La Regione Puglia è Organismo Intermedio del Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca (Feamp) 2014/2020 e, in quanto tale, attua a livello regionale le Misure finalizzate a incrementare lo sviluppo sostenibile nei settori della pesca e acquacoltura, della commercializzazione e della trasformazione dei prodotti ittici. Con lo scopo di valorizzare e promuovere le aziende del settore e i prodotti dell’eccellenza pugliese, la Puglia sarà presente nell’area riservata alle Regioni e alle imprese italiane, allestita dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali - Direzione Generale pesca e acquacoltura.

Seafood Expo Global-2

“Un'importante occasione per le nostre imprese della filiera ittica di farsi conoscere – sottolinea l'assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, Leonardo di Gioia - e promuovere i prodotti, le tecniche sostenibili e innovative di produzione nel corso di una manifestazione che ha l’attenzione di una serie di partner europei e non solo.

La pesca è un settore produttivo strategico per la nostra Regione, fonte primaria di reddito la cui attività ha origine antichissime. La promozione è un tassello irrinunciabile per sostenere le realtà ittiche pugliesi, strettamente complementare rispetto ai futuri investimenti che faranno grazie anche al Feamp e alla misure che verranno attivate. Per un miglioramento di processo e di prodotto a tutto vantaggio della qualità e della produttività sostenibile da un punto di vista ambientale, sociale ed economico”.

A Bruxelles saranno presenti anche nove imprese pugliesi che operano nel comparto della pesca, dell’acquacoltura, della commercializzazione e della trasformazione dei prodotti ittici: Consorzio di Bisceglie per la tutela e valorizzazione della filiera ittica, Ittica Caldoli Srl (lesina e Poggio Imperiale), La Pescheria Surl (fasano), Lepore Mare Spa (Fasano), Mitos Srl (Triggiano), Mare Vivo Srl (Castro), Mare Service Srl (Fasano), Non Solo Mare Srl (Fasano) e Panittica Italia Società Agricola (Fasano). Il 26 aprile, alle ore 11.30, in particolare, uno showcooking dedicato alla Puglia, nell’area dedicata di fronte lo stand della Regione, valorizzerà i prodotti delle aziende pugliesi con il prezioso contributo dello chef Massimo Riccioli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento