rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Economia

Comincia alla grande il 2011 per l'Aeroporto del Salento: +58% rispetto al gennaio 2010

BARI - Per gli aeroporti pugliesi il 2011 si conferma nel solco già tracciato lo scorso anno, almeno a giudicare dall’analisi del consuntivo del traffico passeggeri al 31 gennaio. Nello scorso mese, infatti, i passeggeri in arrivo e partenza da/per gli scali di Bari, Brindisi e Foggia sono stati 364.946, il 31,6% in più rispetto a gennaio 2010, quando il totale era stato di 277.291 passeggeri. Il primo aeroporto pugliese, per percentuali d’incremento, è quello del Salento di Brindisi. I 119.163 passeggeri del primo mese di quest’anno hanno determinato un incremento del 58% rispetto al dato 2010 , quando i passeggeri erano stati 75.408. Se il dato riferito al traffico di linea nazionale (105.409 passeggeri nel 2011 a fronte dei 69.263 del 2010, con un incremento del 51,7%) si allinea al dato generale dello scalo, emerge in tutta la sua importanza la crescita del traffico di linea internazionale.

BARI - Per gli aeroporti pugliesi il 2011 si conferma nel solco già tracciato lo scorso anno, almeno a giudicare dall'analisi del consuntivo del traffico passeggeri al 31 gennaio. Nello scorso mese, infatti, i passeggeri in arrivo e partenza da/per gli scali di Bari, Brindisi e Foggia sono stati 364.946, il 31,6% in più rispetto a gennaio 2010, quando il totale era stato di 277.291 passeggeri. Il primo aeroporto pugliese, per percentuali d'incremento, è quello del Salento di Brindisi. I 119.163 passeggeri del primo mese di quest'anno hanno determinato un incremento del 58% rispetto al dato 2010 , quando i passeggeri erano stati 75.408. Se il dato riferito al traffico di linea nazionale (105.409 passeggeri nel 2011 a fronte dei 69.263 del 2010, con un incremento del 51,7%) si allinea al dato generale dello scalo, emerge in tutta la sua importanza la crescita del traffico di linea internazionale.

Infatti, i passeggeri che, grazie ad un'offerta sempre più ricca di collegamenti internazionali, hanno scelto l'aeroporto del Salento quale scalo di destinazione/partenza, sono stati 13.357, pari al + 127,1% rispetto ai 5.882 passeggeri di linea internazionale di gennaio 2010. Anche per il "Karol Wojtyla" di Bari il 2011 si apre sotto buoni auspici. Il totale - arrivi e partenze - al 31.1.2011, è stato di 241.316 passeggeri, con una crescita del 22,4% rispetto all'analogo periodo 2010, quando il totale era stato di 197.167 passeggeri. Rispetto al dato di Brindisi, per l'aeroporto di Bari si evidenzia uno scostamento maggiore tra le percentuali di incremento dei passeggeri di linea nazionale rispetto a quelli di linea internazionale: questi ultimi, infatti, sono passati dai 25.459 del 2010 ai 54.277 del 2011 (+113,2%). Per i passeggeri di linea nazionale, invece, la crescita si è attestata al + 9,7%: 164.187 i passeggeri di gennaio 2010 a fronte dei 180.101 di gennaio 2011.

In leggera flessione invece il dato registrato per l'aeroporto Gino Lisa di Foggia, dove il totale ( arrivi + partenze) è stato di 4.467 passeggeri, a fronte dei 4.716 passeggeri di gennaio 2010 (-5,3%). Intanto la compagnia low cost irlandese Ryanair è pronta a presentare nuovi progetti per potenziare i collegamenti della sua base di Brindisi. Tutto ciò sara oggetto di una conferenza stampa fissata per domani alle 11 presso l'aerostazione di Papola Casale, cui parteciperanno melisa Corrigan, sales and marketing manager della compagnia in Italia, l'amministratore di Aeroporti di Puglia, Domenico Di Paola, e l'assessore regionale ai Trasporti, Guglielmo Minervini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comincia alla grande il 2011 per l'Aeroporto del Salento: +58% rispetto al gennaio 2010

BrindisiReport è in caricamento