rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Economia

Comitato portuale, rinvio casi caldi

BRINDISI – Rinviate alla seduta del 23 dicembre del Comitato portuale le decisioni sulla concessione-sanatoria all’impresa di rimorchio Fratelli Barretta e sulla gara per l’affidamento dei servizi e della gestione del terminal crociere (da realizzare) a Costa Morena Est. Ufficialmente il punto riguardante la concessione alla stazione rimorchiatori, pur iscritto all’ordine del giorno dell’odierna seduta del Comitato portuale, era già stata oggetto di richiesta di approfondimento, e quindi di rinvio, da parte dello stesso presidente dell’Autorità portuale Iraklis Haralambidis. La gara per l’approdo crociere invece è stata oggetto di critiche e di chiarimenti da più parti nel corso della discussione, pertanto si è deciso per il momentaneo ritiro dell’argomento con rinvio al 23 prossimo.

BRINDISI - Rinviate alla seduta del 23 dicembre del Comitato portuale le decisioni sulla concessione-sanatoria all'impresa di rimorchio Fratelli Barretta e sulla gara per l'affidamento dei servizi e della gestione del terminal crociere (da realizzare) a Costa Morena Est. Ufficialmente il punto riguardante la concessione alla stazione rimorchiatori, pur iscritto all'ordine del giorno dell'odierna seduta del Comitato portuale, era già stata oggetto di richiesta di approfondimento, e quindi di rinvio, da parte dello stesso presidente dell'Autorità portuale Iraklis Haralambidis. La gara per l'approdo crociere invece è stata oggetto di critiche e di chiarimenti da più parti nel corso della discussione, pertanto si è deciso per il momentaneo ritiro dell'argomento con rinvio al 23 prossimo.

La notizia dell'esposto inoltrato alla magistratura, agli organi di controllo e alla polizia tributaria sulla gestione degli affari interni dell'Autorità portuale e sul sistema delle consulenze e dei concorsi non è stato oggetto di discussione perché notizia non ufficiale, ma è stata invece al centro dell'attenzione negli uffici e nei corridoi, nonché ai margini della stessa seduta del comitato. Sessione, in verità, semideserta a causa di numerose e non preannunciate assenze, da quella della Regione, a quella di Confindustria, a quella dei rappresentanti di alcune importanti categorie di operatori e di aziende come Enel.

Presenti invece Comune (con il dirigente Francesco Dileverano), Provincia (con l'assessore Enzo Baldassarre), Camera di Commercio con il presidente Aldo Malcarne, agenti marittimi con Teo Titi, spedizionieri con Adriano Guadalupi, la Capitaneria di Porto, i rappresentanti dei lavoratori delle imprese portuali e di quelli dell'Authority. Il rinvio della discussione sulla gara per l'affidamento della gestione della banchina crociera a Costa Morena Est è legata ai numerosi dubbi e perplessità sollevati in comitato, legati anche alla carenza di notizie a corredo della proposta avanzata, e al buio nessuno avrebbe votato per il via libera ad una gara dai contorni indefiniti.

Per la questione dell'impresa Barretta resta il problema della copertura retroattiva dell'occupazione della banchina di via Thaon de Revel nel Seno di Ponente, e del relativo specchio d'acqua. Era infatti scaduta proprio a gennaio la precedente proroga, e non era stata sostituita da altra autorizzazione. E' trascorso così un anno, che va sanato in qualche modo (se sarà possibile dal punto di vista della norma) e c'è il problema di aggregare al pregresso, comunque, il nuovo semestre di impegno, sino al giugno 2012, dato che la commissione che dovrebbe individuare un nuovo sito per la stazione rimorchiatori ancora non ha una soluzione (pare il problema più complesso del porto).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comitato portuale, rinvio casi caldi

BrindisiReport è in caricamento