rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Economia

Deposito Edison, Confael: "Niente demagogia, necessario un confronto serrato"

Il sindacato interviene nel dibattito sul serbatoio costiero di Gnl: "Rappresenta un investimento strategico per la nostra nazione e per il nostro territorio"

BRINDISI - Il sindacato Confael Industria e Metalmeccanici Nazionale chiede “pragmatismo” riguardo alla vicenda del deposito di gnl Edison. Il segretario nazionale del sindacato, Claudio Capodieci, chiede l’apertura di “un tavolo immediato con tutte le parti sociali presenti nel tessuto di Brindisi (evitando di escludere chi abbia una certa rappresentatività) con una fase di continue e corrette relazioni industriali, calendarizzando degli incontri per entrare nel merito della immediata cantierizzazione prevista entro il 2023, considerato che l’impianto dovrà essere operativo entro il 2026”.

Serbatoio Gnl nel porto, la polemica tra Patroni Griffi e chi dice "no" all'opera

“La demagogia - rimarca Capodieci in una nota stampa - non porta nuovi posti di lavoro, ed è ora di superare queste modalità; il deposito costiero Gnl rappresenta un investimento strategico per la nostra nazione e per il nostro territorio, ed è significativo per il traguardo della transizione energetica e alla decarbonizzazione dei trasporti marittimi e pesanti, così come indicato dalla direttiva europea, e per questo motivo finanziato dal Pnrr, in quanto opera di pubblica utilità”. 

La Confael Industria e Metalmeccanici Nazionale non si vuole sostituire ai tecnici. “Sicuramente – conclude Capodieci - l’iter tecnico/legislativo di Edison ha già programmato l’intero percorso per raggiungere tutte le autorizzazioni previste dagli enti preposti e di controllo, ma ritiene di vitale importanza supportare tutto ciò che possa garantire crescita occupazionale, nel rispetto delle leggi, dei Ccnl e della dignità dei lavoratori”.
    

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Deposito Edison, Confael: "Niente demagogia, necessario un confronto serrato"

BrindisiReport è in caricamento