Giovedì, 13 Maggio 2021
Economia

FlixBus collega Brindisi anche a Roma e Napoli: basta la app

La compagnia tedesca FlixBus ha avviato collegamenti diretti giornalieri da Brindisi verso Napoli e Roma, portando così a 13 il numero di destinazioni nazionali direttamente raggiungibili dalla città

La compagnia tedesca FlixBus ha avviato collegamenti diretti giornalieri da Brindisi verso Napoli e Roma, portando così a 13 il numero di destinazioni nazionali direttamente raggiungibili dalla città. Da alcuni mesi, infatti, i brindisini possono infatti già viaggiare dalla fermata di via Galanti verso importanti città italiane come Torino e Bologna, oltre che verso numerose località turistiche della costa adriatica quali Pescara, San Benedetto del Tronto, Civitanova Marche e Rimini.

Con le corse verso la città partenopea e la capitale, FlixBus istituisce per la prima volta una connessione anche tra Brindisi e il versante tirrenico, nel contesto di un più ampio progetto volto a dotare la Puglia di una fitta rete di collegamenti con le altre regioni che interessa, tra le altre, anche le città di Bari e Lecce. I nuovi collegamenti in partenza da Brindisi sono prenotabili, come sempre, sul sito www.flixbus.it, tramite la app dedicata e presso le agenzie di viaggio affiliate; per gli indecisi sussiste anche la possibilità di acquistare i biglietti direttamente dal conducente a prezzo pieno al momento della partenza, a condizione che vi sia disponibilità a bordo.

Per garantire la massima flessibilità, FlixBus consente inoltre di modificare gratuitamente la prenotazione e cancellarla fino a 15 minuti prima della partenza. Infine, chi viaggia a bordo degli autobus verdi potrà portare con sé ben due bagagli, oltre al bagaglio a mano, e potrà usufruire di servizi aggiuntivi quali prese elettriche e wi-fi gratuito, oltre che naturalmente della toilette.

flixbus-green-mobility-free-for-editorial-purposes-2

Oltre a offrire un servizio accessibile e all’insegna del comfort, FlixBus promuove un nuovo tipo di mobilità sostenibile, sul piano sia ambientale che economico. Da un lato, la società dà ai suoi passeggeri la possibilità di viaggiare 100% green attraverso il pagamento volontario, all’atto della prenotazione, di un piccolo sovrapprezzo sul costo del biglietto, che permetterà di compensare le emissioni di CO2 rilasciate in viaggio. Dall’altro, FlixBus opera secondo un modello di business unico basato sulla collaborazione con le PMI del territorio: secondo tale modello, le aziende locali svolgono il servizio operativo mettendo a disposizione mezzi, autisti e il personale adibito alla manutenzione dei nuovi autobus, mentre FlixBus coordina la pianificazione della rete e le attività di marketing, comunicazione e pricing.

L'azienda dai caratteristici pullman verdi collega ormai 800 località in 20 paesi europei, è molto gettonata dai giovani ed è nata nel 2013 dalla fusione di su start-up in Germania, in coincidenza con la cessazione del monopolio nel settore ferroviario. Nel 2015, dopo essere diventata leader in Germania, FlixBus ha cominciato l'espansione in Europa con la creazione di reti domestiche in Italia, Francia, Austria e Paesi Bassi, e internazionali verso Scandinavia, Spagna, Inghilterra ed Europa centrale e orientale.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

FlixBus collega Brindisi anche a Roma e Napoli: basta la app

BrindisiReport è in caricamento