rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Economia

Concorsi all'Autorità Portuale, ecco chi ha vinto. Pronta un'altra selezione per un posto

E' stata pubblicata sul sito dell'Autorità Portuale di Brindisi la graduatoria della selezione pubblica per l'assunzione a tempo indeterminato di due impiegati contabili da inquadrare nell'ufficio ragioneria dell'ente

BRINDISI – E’ stata pubblicata sul sito dell’Autorità Portuale di Brindisi la graduatoria della selezione pubblica per l’assunzione a tempo indeterminato di due impiegati contabili da inquadrare nell’ufficio ragioneria dell’ente. Vincitrici del concorso, Anna Bianco, che ha riportato 44,4 punti su 50, e Vittoria Sgroi che ha riportato 41 punti su 50. Quest’ultima candidata si era qualificata al terzo posto, ma grazie all’articolo 9.1 del bando di selezione, che privilegia la stabilizzazione dei precari, ha superato la seconda in classifica, Rosa Pepe,  che aveva ottenuto un punteggio finale di 42,5.

La prima classificata della selezione ha ottenuto dalla commissione giudicatrice quattro  9/10, e il suo punteggio dei titoli era 8,4. Rosa Pepe ha ottenuto  tre 9/10 e un 8/10, mentre il punteggio dei titoli era 7,5. Vittoria Sgroi ha ottenuto dalla commissione quattro 9/10, mentre il punteggio dei titoli era 5, ma si è avvantaggiata come già detto del punto 9.1 del bando, avendo già lavorato per alcuni anni nello stesso ufficio dell’Autorità Portuale con contratti a termine.

La commissione era composta dal segretario generale dell’ente, Salvatore Giuffrè, dall’avvocato Matteo Paroli, dal dott. Antonio Colucci, dalla professoressa Daniela Di Giuseppe, e dall’avvocato Cinzia Sgura. Le posizioni in graduatoria, tra idonei e non idonei, sono risultate 43 (nove i concorrenti di sesso maschile).

Scade il 26 luglio invece (il termine si è aperto il 26 giugno) la possibilità di presentare domanda per la selezione di un impiegato amministrativo, a tempo pieno ed indeterminato, previo periodo di prova, da inquadrare nell’area amministrativa – addetto alla gestione dei progetti comunitari. Qui non ci sono riserve per i precari. Il titolo di studio richiesto: Laurea magistrale in Giurisprudenza, Scienze politiche, Economia e Commercio, Economia dei Trasporti e della logistica , o titoli ad esse equipollenti secondo le vigenti disposizioni ministeriali.

Richieste anche la comprovata esperienza lavorativa riferibile all’ultimo triennio (1 giugno 2011- 1 giugno 2014) svolta o in corso presso enti e amministrazioni pubbliche o aziende private nelle attività di elaborazione e gestione di almeno tre progetti nell’ambito di programmi comunitari e internazionali nel settore dei trasporti, della mobilità, delle infrastrutture e della logistica; conoscenza comprovata della lingua inglese (livello almeno pari al B2 del quadro europeo di riferimento); ottima conoscenza dei sistemi informatici normalmente in uso presso enti pubblici/aziende private (Office, internet, e-mail, pec).

Saranno valutate esperienze lavorative ulteriori a quelle previste quale requisito di ammissione prestate presso enti e amministrazioni pubbliche o aziende private, ovvero comprovata attività di elaborazione e gestione nell’ambito di ulteriori progetti a valere su programmi comunitari e internazionali nel settore dei trasporti, della mobilità, delle infrastrutture e della logistica. Detta esperienza dovrà essere attestata con apposita dichiarazione del candidato, da rendersi nelle forme di cui al D.P.R. 445/2000, con specifica indicazione dei periodi, delle funzioni ricoperte e dell’ente/amministrazione dove viene prestata l’attività lavorativa.

Sarà inoltre valutato il voto di laurea, il possesso di certificazioni attestanti il superamento di corsi di lingua inglese di livello superiore a quello previsto quale requisito di ammissione secondo il Common European Frame Work of Reference for Languages; il conseguimento di master universitari nelle materie economiche e/o connesse con la logistica ed i trasporti.

La selezione consiste in una prova orale avente ad oggetto le seguenti materie: legislazione portuale (l. 84/94 e Ccnl porti); lingua inglese; diritto amministrativo; economia dei trasporti e della logistica; prova pratica di informatica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorsi all'Autorità Portuale, ecco chi ha vinto. Pronta un'altra selezione per un posto

BrindisiReport è in caricamento