Economia

Consorzio Asi: Rollo for president

BRINDISI – Sarà vero, sarà falso, però se ne parla (direbbe Simona Ventura) in ogni dove. Marcello Rollo for president. Ma di che, visto che le presidenze a Brindisi sono tutte occupate? Errore, una libera c’è ancora, ed è abbastanza importante: quella del Consorzio Asi che stenta ancora a scrollarsi di dosso gli anni del commissariamento, sempre per responsabilità della politica locale, che invoca le bonifiche in zona industriale ma non ne fa funzionare l’organo di governo.

BRINDISI - Sarà vero, sarà falso, però se ne parla (direbbe Simona Ventura) in ogni dove. Marcello Rollo for president. Ma di che, visto che le presidenze a Brindisi sono tutte occupate? Errore, una libera c'è ancora, ed è abbastanza importante: quella del Consorzio Asi che stenta ancora a scrollarsi di dosso gli anni del commissariamento, sempre per responsabilità della politica locale, che invoca le bonifiche in zona industriale ma non ne fa funzionare l'organo di governo.

E chi si sognerebbe di proporre l'ex, ex, ex, e ancora ex per incarichi e collocazione politica, a simile responsabilità, quella del posto di timoniere di ben quattro zone industriali (Brindisi, Ostuni, Francavilla Fontana e Fasano)? Dove sono le credenziali in campo gestionale e industriale dell'ex assessore regionale a Turismo? Oppure basta essere un politico per essere anche onnisciente?

E che c'entra, potrebbe rispondere qualcuno. Non sono forse quasi tutti politici i membri della nuova assemblea del Consorzio Asi, vale a dire i sindaci di Ostuni e Fasano, Domenico Tanzarella e Lello Di bari, l'onorevole Gino Vitali in qualità di delegato del sindaco di Francavilla Fontana, il sindaco di Brindisi, Domenico Mennitti, il presidente della Provincia, Massimo Ferrarese e il vice presidente della Camera di Commercio. Mimmo Convertino?

E no: tre sono sindaci di grossi Comuni, un altro è deputato di lungo corso, due sono pure imprenditori. Tra loro, un presidente dell'Asi con le carte in regola si può trovare. E invece no: Marcello Rollo, personaggio dalla carriera spezzata alle regionale del 2009, emigrato dal Pdl verso il centro, sulla sponda di Massimo Ferrarese. Non sappiamo dire se la nuova assemblea può designare consiglio di amministrazione e presidente pescando all'esterno, o se la legge prevede che le cariche esecutive siano attribuibili solo a membri dell'assemblea.

Nel secondo caso, dovrebbe essere uno degli attuali componenti a dimettersi per fare subentrare Rollo, in maniera tale che possa tentare l'elezione a presidente. E chi si dimetterebbe per lui? Mennitti e Vitali proprio no, Di Bari neppure, Tanzarella è molto improbabile, idem per Convertino. Resta solo Massimo Ferrarese, la persona che le notizie ufficiose indicano come lo sponsor dell'operazione Rollo for president.

Sarà vero, sarà falso? Non si sa se Ferrarese abbia consultato i partner del centrosinistra, il centrodestra si metterà di traverso ed è pronto alla guerriglia ( a proposito, sembra sia andata male per il ricorso al Tar di Vitali sulla revoca della prima delibera del consiglio provinciale che indicava tre nomi per l'assemblea Asi applicando una norma superata: sospensiva negata).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consorzio Asi: Rollo for president

BrindisiReport è in caricamento