Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Economia

Giovedì all'Alberghiero di Brindisi convegno della Cgil su energia e ambiente

Energia e Innovazione - dalle fonti fossili alle energie rinnovabili” è il tema dell’iniziativa che la Cgil di Brindisi ha organizzato per giovedì 12 Novembre dalle ore 16,00 presso la sala conferenze dell’Istituto Alberghiero “Sandro Pertini” di Brindisi in via Appia 356

BRINDISI - “Energia e Innovazione - dalle fonti fossili alle energie rinnovabili” è il tema dell’iniziativa che la Cgil di Brindisi ha organizzato per giovedì 12 Novembre dalle ore 16,00 presso la sala conferenze dell’Istituto Alberghiero “Sandro Pertini” di Brindisi in via Appia 356. Quella di Brindisi è una delle iniziative inserite nel programma regionale “Al Sud lavoro. La Cgil per creare lavoro e sviluppo nel Mezzogiorno”, incontri tematici promossi dalla Cgil Puglia in ogni capoluogo di provincia, per stimolare il dibattito e il confronto sui temi prioritari da inserire in una piattaforma per lo sviluppo economico, sociale e occupazionale  regionale. 

La crisi economica e occupazionale continua a incidere fortemente sul Mezzogiorno d’Italia e serve un piano nazionale che guardi alle regioni del Sud come leve di sviluppo industriale sostenibile, attraverso investimenti certi nelle bonifiche e programmi che supportino nuovi insediamenti produttivi e l’innovazione tecnologica per la trasformazione di processo e di prodotto dei siti produttivi esistenti.   

L’appuntamento, a Brindisi, polo strategico nella produzione di energia, è fissato  alla vigilia della  Conferenza Internazionale sul Clima in programma a Parigi dal 30 novembre all’ 11 dicembre, in cui i Paesi partecipanti dovranno sottoscrivere  un accordo storico vincolante, con impegni chiari e comparabili per il 2030, al fine di limitare il riscaldamento globale tenendo in considerazione le indicazioni della comunità scientifica per indirizzare programmi e investimenti per uno sviluppo sostenibile.

Si sa che già nel 2008 l’Unione Europea ha posto nel pacchetto Clima/Energia 20-20-20 la progressiva decarbonizzazione, l’utilizzo di fonti alternative per produrre energia e l’efficientamento energetico per una graduale riduzione nel consumo di energia primaria. La domanda chiave dell’iniziativa del 12 novembre prossimo sarà: in Italia, in Puglia e a Brindisi cosa è stato fatto e come ci stiamo attrezzando? Intanto, convinti che il cambiamento va studiato e costruito,  la Cgil riprenderà per il territorio una delle richieste sindacali presentate al Ministro degli Esteri francese Laurent Fabius, che presiederà la Conferenza di Parigi: un accordo sul clima che contenga impegni anche per una giusta transizione e per lavoro dignitoso.

L’introduzione all’iniziativa sarà a cura di Michela Almiento (segretaria generale della Cgil di Brindisi) seguiranno gli interventi programmati del dott. Salvatore Gulì (responsabile relazioni sindacali di Enel Produzione), di Gino D’Isabella (coordinatore regionale Filctem Cgil), del prof. Nicola Conenna (presidente della Fondazione H2U The Hydrogen University), di Giuseppe Marinò (presidente di Confindustria Brindisi), di Gianni Forte (segretario generale della Cgil Puglia), e del senatore del PD Salvatore Tomaselli (capogruppo Commissione Industria del Senato). Le conclusioni dei lavori saranno di Fabrizio Solari  segretario  nazionale della Cgil.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovedì all'Alberghiero di Brindisi convegno della Cgil su energia e ambiente

BrindisiReport è in caricamento