Reti Ten-T e portualità al Sud: convegno organizzato dal Propeller

L'evento, organizzato con il patrocinio del Comune di Brindisi, si svolgerà lunedì 10 aprile 2017 ore 17.30 presso l’Aula Magna di Palazzo Nervegna

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato del presidente del Propeller club di Brindisi, Donato Caiulo, su un convegno che si svolgerà lunedì prossimo presso Palazzo Nervegna. 

Si terrà lunedì 10 aprile 2017 ore 17.30 presso l’Aula Magna  di Palazzo Nervegna a Brindisi, il convegno organizzato dal Propeller Club - Port of Brindisi con il patrocinio del Comune di Brindisi dal titolo: Reti Ten-T e Portualità meridionale: il ruolo del PSNPL e delle Aree Logistiche Integrate.

Dopo i saluti delle autorità  e l’introduzione del Presidente del Propeller Club - Port of  Brindisi, Donato Caiulo, interverranno: Federico Pirro dell’Università di Bari, Umberto Masucci, Presidente Nazionale Propeller e componente il Comitato di Gestione dell’Autorità di Sistema Portuale del mar Tirreno centrale, seguirà il dibattito con gli interventi programmati degli operatori portuali e,  per le ore 19.30 le conclusioni di Ugo Patroni Griffi, Presidente designato dell’Autorità di Sistema Portuale del mare Adriatico meridionale.

Tale Convegno si svolge in preparazione del Convegno Nazionale Propeller che sarà organizzato a Roma di concerto con Ram, sulla portualità del Sud, per ripensare il Sistema Paese a partire dall’esigenza di dare un impulso decisivo allo Sviluppo del Mezzogiorno quale Piattaforma Strategica sul Mediterraneo.

Le cinque diverse Aree Logistiche Integrate, previste dalla Programmazione Europea del Pon Reti 2014/2020, i cui attori principali sono il Mit, l’Agenzia di Coesione, le Regioni, le Autorità di Sistema Portuale, Rfi, se ben programmate ed accompagnate dal territorio e dal partenariato locale, possono rivelarsi la leva della principale strategia di sviluppo territoriale del meridione, purchè, allo stesso tempo ed in parallelo ci sia il rapido collegamento alle “Reti lunghe” dei Corridoi Europei.

Attraverso tale processo, coerentemente a quanto previsto anche dal Piano Strategico Nazionale della Portualità e della Logistica e con un occhio al “Masterplan del Sud”, (che si ritiene non possa essere la semplice somma algebrica degli elenchi dei progetti pensati separatamente dalle singole Regioni, sommati ad altri elenchi progetti delle aree metropolitane), occorrerà individuare, in un’ottica di Sistema, le opere condivise e realmente utili ai porti del Mezzogiorno perché siano delle Porte d’accesso all’Europa, sviluppando anche l’intermodalità mare/ferro (con le rispettive necessità di investimento “ultimo miglio”sia di infrastrutture che di servizi) ed eventualmente le “Zone Economiche Speciali” a servizio della retro-portualità del Sud. 

Occorrerà a tal proposito valutare la possibilità di un “Contratto Istituzionale di Sviluppo” con Rfi al fine di garantire sia la connessione rapida che il collegamento “lungo” dal Mediterraneo all’Europa Centrale, attraverso l’auspicabile prolungamento fino a Bari/Brindisi/Taranto del Corridoio Baltico Adriatico (l’unico in grado di collegare i porti del sud all’Europa continentale, atteso che la pendenza e le gallerie della Firenze-Bologna non consentono, attualmente, il formarsi di treni-cargo a pieno carico lungo il corridoio 5, Helsinki-Valletta che al momento è l’unico corridoio europeo che arriva al Sud). Inoltre il “Corridoio Adriatico” potrà connettersi attraverso la Bari-Napoli con i porti del Tirreno centro meridionale, in linea con gli obiettivi comunitari, al servizio dello Sviluppo e della Coesione Territoriale dell’intero Mezzogiorno.

Pertanto, per approfondire a livello locale (seguiranno altri convegni Propeller nelle altre regioni meridionali) queste problematiche dello Sviluppo del Mezzogiorno attraverso la portualità dell’Italia meridionale, cioè i porti del “Mediterraneo del Nord” ed il loro ruolo di “motore di sviluppo” per il Mezzogiorno d’Italia, alla luce del Psnpl, della revisione delle rete Ten-T (prolungamento a Sud  del Corridoio Baltico Adriatico) e della Riforma della portualità, ed in preparazione del Convegno Nazionale, il Propeller Club port of Brindisi organizza un Convegno sul Tema: Reti Ten-T e Portualità meridionale: il ruolo del PSNPL e delle Aree Logistiche Integrate
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

Torna su
BrindisiReport è in caricamento