Il vino brindisino ai business to business di ConfagriPromotion

La cantina Tenute Lu Spada, una delle 50 presenti, ha presentato ai buyer stranieri un rosato e un rosso

Si è svolto a Roma l’evento “Vino e mercati terzi” organizzato da Confagri Promotion, e tra le decine di cantine presenti c'era anche l'azienda agricola brindisina Tenute Lu Spada, che ha presentato ai buyer stranieri il rosato di negroamaro “Tuffetto” e il rosso negroamaro IGT Salento “Masada”.  Molti gli apprezzamenti da degustatori e importatori americani, giappononesi, russi e brasiliani. Sono state create pertanto importanti condizioni per futuri rapporti commerciali.

Il workshop “Vino e mercati terzi” è stato organizzato da Confagricoltura a Palazzo della Valle e illustra lo scenario attuale, in particolare per i Paesi rientranti nel programma europeo Ocm Vino - Promozione (l'acronimo sta per Organizzazione comune di mercato). L’evento si inserisce nell’ambito nella quattro giorni di incontri business to business organizzati da ConfagriPromotion con buyer provenienti da America ed Asia, oltre che da altri Paesi europei, e oltre cinquanta cantine partecipanti da tutta Italia.

tenute Lu Spada, il rosso Masada 2, un B2B-2

La situazione del settore vitivinicolo italiano può essere così sintetizzata, dice Confagricoltura: il volume prodotto nell’ultima campagna è superiore del 30% rispetto alla precedente, i prezzi sono in calo costante, il mercato interno è fermo e l’export ha risultati positivi in valore ma, purtroppo, non altrettanto in volume. Le esportazioni di vino a fine 2018 valgono 6,2 miliardi di euro (+3,3%). Si consolida il ruolo di traino degli spumanti, ma per i vini fermi il mercato è molto più statico. In volume, le analisi di mercato presentano un trend delle esportazioni in calo dell’8% con circa 20 milioni di ettolitri. A soffrire di più sono appunto i vini fermi, che perdono il 5%.

Il principale mercato di sbocco per i vini italiani sono gli Stati Uniti, con 1,5 miliardi di euro e un trend in crescita. Sommando però il valore dell’export verso gli Stati Uniti con quello verso la Germania (circa 1 miliardo di euro) e il Regno Unito (0,8 miliardi), calcola Confagricoltura, si arriva a 3,3 miliardi di euro: questo significa che più della metà del valore del vino esportato è venduto su tre sole piazze. E’ naturale, quindi, che le imprese vadano sostenute nell’affrontare anche altri mercati. La misura Ocm Vino -  Promozione rappresenta pertanto un’occasione importante per aiutare le aziende a vincere questa complessa sfida.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ultimo saluto a "Donna Jolanda" tra lacrime e lunghi applausi

  • Morta la mamma di Albano Carrisi, la sua "origine del mondo"

  • I fratelli Gargarelli di Brindisi conquistano la finale di Tu sì que vales

  • Ciao Grazia, mamma coraggiosa: borsa di studio per i suoi due bimbi

  • Assalto armato al bar: un cliente dà l’allarme, banditi subito circondati

  • Bomba, sindaco firma ordinanza per evacuazione: denuncia per chi resta

Torna su
BrindisiReport è in caricamento