Economia

Del Nobile parte: lettera di Lolli

Riceviamo dal commissario dell'Autorità portuale Fernando Lolli una nota che conferma la notizia riportata da BrindisiReport.it nei giorni scorsi, circa il trasferimento del segretario Luigi Del Nobile in altra sede, ma esprime critiche sui toni usati da Fabio Mollica nell'articolo. Al termine della nota dell'ammiraglio Lolli una breve replica del collega Fabio Mollica.

Riceviamo dal commissario dell'Autorità portuale Fernando Lolli una nota che conferma la notizia riportata da BrindisiReport.it nei giorni scorsi, circa il trasferimento del segretario Luigi Del Nobile in altra sede, ma esprime critiche sui toni usati da Fabio Mollica nell'articolo. Al termine della nota dell'ammiraglio Lolli una breve replica del collega Fabio Mollica.

La lettera dell'ammiraglio Lolli

"Egregio direttore, leggo meravigliato una serie di inesattezze e di illazioni senza fondamento nell'articolo pubblicato sabato 15 dicembre alle ore 08.12, dal titolo "Voci di addio del segretario: pronto a lasciare l'Authority per tornare a Massa", a firma di Fabio Mollica. Per una questione di correttezza nei confronti del diretto interessato, dottor Nicola Del Nobile, di tutti i lettori della Sua testata ed in nome della onestà intellettuale che la questione impone, mi corre l'obbligo di precisare quanto segue.

Innanzitutto, Le confermo quelle che il Suo collaboratore chiama "solo voci": tra pochi giorni il Segretario generale lascerà l'Autorità portuale di Brindisi per tornare a Marina di Carrara. Una scelta personale maturata dallo stesso dottor Del Nobile, non senza una lunga riflessione, dettata solo ed esclusivamente da motivi di carattere privato.

Del Nobile, che vive a Marina di Massa, presentatasi l'opportunità di un riavvicinamento alla Sua famiglia, mettendo da parte beceri interessi di carattere economico che il signor Mollica ha sprezzantemente evidenziato nell'articolo, ha scelto di tornare a vivere affianco a Sua moglie e ai Suoi figli, accettando l'incarico di Segretario Generale dell'Autorità portuale di Marina di Carrara. Una scelta che impreziosisce ancor di più lo spessore umano dell'amico Nicola e fa lievitare oltremodo la stima che personalmente ripongo nei Suoi confronti.

Invece di dar voce a coloro i quali il Suo collaboratore considera "bene informati", caro Direttore, meglio avrebbe fatto a rivolgersi direttamente al sottoscritto; il quale, come più volte palesato, ha sempre mostrato grande disponibilità nei confronti di tutti i giornalisti di questa città, compreso Lei e i Suoi giornalisti ai quali, Le rammento, ho fornito notizie telefoniche anche quando ero lontano dall'ufficio.

Se soltanto il signor Mollica mi avesse contattato, gli avrei detto, con la massima sincerità, che i rapporti tra il sottoscritto e il dottor Del Nobile sono di reciproca amicizia e stima. Un'amicizia e una stima che trovano le loro radici lontane nel tempo. Tutti i colleghi dell'Autorità portuale di Brindisi sono quotidianamente testimoni della grande sinergia e del vicendevole rispetto che contraddistinguono la nostra intesa.

Se è vero che le inchieste giudiziarie seguiranno legittimamente il loro corso, caro Direttore, è altrettanto vero che il dottor Del Nobile non espatrierà: ove la magistratura lo dovesse ritenere, sarà facilmente raggiungibile nella bella Toscana; ma sono sicuro per vedere archiviare il contenzioso (Amm. Isp. C.do Ferdinando Lolli)".

La replica di Fabio Mollica

Egregio Commissario, nell'articolo ho riportato una notizia, quella del trasferimento, che lei stesso conferma. Non credo di aver parlato di beceri interessi di ordine economico. Prendo atto che il dottor Del Nobile lascia Brindisi per Massa solo per ricongiungersi con la famiglia, e non per "fuggire" (parola che non ho usato) da una città in cui le polemiche e le inchieste intorno al porto sono all'ordine del giorno.

Prendo atto anche del suo ottimo rapporto con Del Nobile: mi fa piacere che almeno con lei non ci siano contrasti, visto che tra tanti imprenditori locali e la segreteria dell'ente non intercorrono rapporti così idilliaci. Ribadisco di aver provato a contattare Del Nobile il giorno stesso della pubblicazione della notizia, ma il suo cellulare era irraggiungibile: eravate impegnati entrambi nel tour del porto organizzato per spiegare ai giornalisti i tanti lavori e progetti in corso e prossimi venturi.

Ammetto di essere colpevole dell'assenza. Ma seguo le vicende del porto brindisino dal 1994: e finora ho solo sentito parlare di sogni e progetti. Parteciperò ai tour quando vedrò i risultati dei progetti stessi. E spero che lei sia il primo a farceli vedere. Buon lavoro e buon Natale. (Fabio Mollica)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Del Nobile parte: lettera di Lolli

BrindisiReport è in caricamento