rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Economia

Dieta: convegno di presentazione per la neonata Fondazione

OSTUNI – La fondazione si presenta. Primi passi e prima uscita pubblica per il neonato organismo, alla presenza del presidente della Provincia Massimo Ferrarese, del professor Gaetano Crepaldi e del sindaco di Ostuni, Domenico Tanzarella. Ha il saporre di un esordio ufficiale, quello in programma domani a Ostuni. Di fatto è il primo convegno organizzato dal comitato scientifico della Fondazione Dieta Mediterranea. L’appuntamento è fissato alle ore 9, presso la sala congressi del “Grand Hotel Masseria Santa Lucia” di Ostuni.

OSTUNI - La fondazione si presenta. Primi passi e prima uscita pubblica per il neonato organismo, alla presenza del presidente della Provincia Massimo Ferrarese, del professor Gaetano Crepaldi e del sindaco di Ostuni, Domenico Tanzarella. Ha il saporre di un esordio ufficiale, quello in programma domani a Ostuni. Di fatto è il primo convegno organizzato dal comitato scientifico della Fondazione Dieta Mediterranea. L'appuntamento è fissato alle ore 9, presso la sala congressi del "Grand Hotel Masseria Santa Lucia" di Ostuni.

Si parlerà di Dieta Mediterranea, con particolare riferimento alla prevenzione dall'obesità e alle abitudini alimentari dei giovani. Dopo i saluti di Crepaldi, Ferrarese e Tanzarella, i lavori entreranno nel vivo, con l'approfondimento dei temi al centro della giornata, compresa l'illustrazione dei risultati di uno studio multicentrico dello stato nutrizionale della popolazione giovanile.

Seguirà il tema "Dieta mediterranea e prevenzione dell'obesità". Dopo un break i lavori proseguiranno con un approfondimento sui disturbi dell'alimentazione e sul ruolo della dieta mediterranea. In primo piano anche i programmi di formazione nelle scuole. Nel pomeriggio, invece, a partire dalle 15, si terrà una riunione operativa congiunta del Comitato Scientifico e del Consiglio di Amministrazione della Fondazione "Dieta Mediterranea".

Scopo della Fondazione è quello di sostenere la diffusione e l'adesione alla dieta mediterranea, patrimonio culturale immateriale dell'umanità dell'Unesco, e di promuovere studi e ricerche atte ad aumentare le conoscenze relative ai componenti della dieta mediterranea, ai principi attivi contenuti ed alle tecnologie di trasformazione non denaturanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dieta: convegno di presentazione per la neonata Fondazione

BrindisiReport è in caricamento