rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Economia

Distretto nautico: ora mancano solo gli investimenti della Regione

BRINDISI – Riconosciuto ormai formalmente dalla Regione Puglia, il Distretto produttivo della nautica è stato presentato oggi, nell’ambito delle iniziative dello Snim, con una voce quasi unanime: le imprese e gli enti locali hanno fatto il loro lavoro progettuale, ora tocca alla Regione. Con un chiaro riferimento ai possibili investimenti dell’ente territoriale e ai relativi programmi circa i progetti da presentare e i relativi bandi di gara, i rappresentanti di Comune, Camera di commercio e Autorità portuale hanno chiarito la volontà di procedere rapidamente per dare la possibilità alle aziende aderenti – circa 120 – di realizzare il piano produttivo.

BRINDISI ? Riconosciuto ormai formalmente dalla Regione Puglia, il Distretto produttivo della nautica è stato presentato oggi, nell?ambito delle iniziative dello Snim, con una voce quasi unanime: le imprese e gli enti locali hanno fatto il loro lavoro progettuale, ora tocca alla Regione. Con un chiaro riferimento ai possibili investimenti dell?ente territoriale e ai relativi programmi circa i progetti da presentare e i relativi bandi di gara, i rappresentanti di Comune, Camera di commercio e Autorità portuale hanno chiarito la volontà di procedere rapidamente per dare la possibilità alle aziende aderenti ? circa 120 ? di realizzare il piano produttivo.

?All?inizio questo distretto è stato quasi una scommessa al buio ? ha dichiarato il vice sindaco Mauro D?Attis ? grazie all?aiuto dell?Authority e all?impegno degli imprenditori invece, è diventato una grande occasione per il nostro territorio?. Senza alimentare false aspettative, ha voluto comunque precisare D?Attis, proprio alle aziende sarà chiesto di rispettare il concetto che ?non si fanno investimenti con i soldi degli altri?. Il suggerimento del vice sindaco lanciato agli imprenditori è stato quello di utilizzare il Distretto come camera di compensazione tra gli interessi privati e quelli pubblici.

Tocca alla Regione dare l?avvio e premiare tutto il lavoro fatto in questi mesi da imprenditori ed enti, ha voluto invece sollecitare Alfredo Malcarne presidente della Camera di commercio di Brindisi. Immediato anche l?intervento di Teresa Mulloy responsabile dello Sprint Puglia che, in rappresentanza dell?ente territoriale, ha espresso grande entusiasmo per le politiche portate aventi dal distretto come aveva anche confermato l?assessore al Turismo Magda Terrevoli in occasione della cerimonia d?apertura del Salone nautico di Puglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Distretto nautico: ora mancano solo gli investimenti della Regione

BrindisiReport è in caricamento