rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Economia

Cittadella: cominciata la protesta nei servizi del Polo Unisalento

E' cominciata stamani come preannunciato la protesta dei lavoratori dei servizi nella sede di Brindisi-Cittadella dell'Università del Salento, dopo la decisione di un drastico taglio del 40 per cento al già risicato part-time

BRINDISI - E' cominciata stamani come preannunciato la protesta dei lavoratori dei servizi nella sede di Brindisi-Cittadella della Ricerca dell'Università del Salento. Ciò dopo la decisione da parte della ditta che ha in appalto il servizio di pulizie e portierato di un drastico taglio del 40 per cento al già risicato part-time, che non constirebbe ai lavoratori neppure la copertura delle spese per raggiungere il posto di lavoro. 

Studenti ingegneria Cittadella della Ricerca-2

Si tratta di 13 unità, nove del servizio di pulizie e quattro del portierato, tutti rappresentati dal sindacato Cobas lavoro privato di Brindisi: “Eclatante il caso di una addetta che ha una sola ora di lavoro al giorno e che dovrebbe passare a 36 minuti. Le nove unità impegnate nelle pulizie avevano questo orario di lavoro settimanale part time: una persona a 5 ore, una a 8 ore, tre a 10 ore,  due a 14 ore, una a 18 ore e una a 20 ore”. Complessivamente le quattro unità impegnate nel portierato dovrebbero passare da 40 ore a 25, aveva fatto sapere il Cobas due giorni addietro.

Da Cittadella della Ricerca della Ricerca Unisalento ha già ritirato tre anni fa la Facoltà di Scienze sociali, e mantiene ancora tra avvisaglie di smobilitazione il corso triennale di Ingegneria industriale e quello specialistico biennale di Ingegneria aerospaziale. ma l'attenzione del territorio su queste criticità - fondamentali per l'alta formazione in loco - continua ad essere insufficiente e saltuaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cittadella: cominciata la protesta nei servizi del Polo Unisalento

BrindisiReport è in caricamento