menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il prefabbricato che fa da terminal pubblico a Costa Morena

Il prefabbricato che fa da terminal pubblico a Costa Morena

Dubbi sulla gara per i lavori a Costa Morena: se ne è discusso all'Ordine degli Architetti

BRINDISI – Si è parlato anche della gara indetta dall’Authority per i lavori per la ristrutturazione e l’ampliamento del Terminal Costa Morena nel corso del Consiglio dell’Ordine degli Architetti di Brindisi.

BRINDISI - Si è parlato anche della gara indetta dall'Authority per i lavori per la ristrutturazione e l'ampliamento del Terminal Costa Morena nel corso del Consiglio dell'Ordine degli Architetti di Brindisi.

E' stato il consigliere Carlo Sciarra, che per motivi personali non ha preso parte alla seduta, a chiedere una verifica del progetto esecutivo delle opere, "dal che si evince che è stato redatto un preliminare ed un definitivo, e che il preliminare è stato affidato con procedura fiduciaria".

"Poiché l'ammontare delle opere in appalto (quindi progettate) è complessivamente pari a 9.640.802,51 euro, si rende doveroso verificare, per il principio di lealtà equità e trasparenza,la rispondenza delle procedure di affidamento degli incarichi di progettazione, se non vi sia elusione delle norme stesse, nonché in ultimo se vi siano implicanze con il nostro Codice Deontologico, e per tale doveroso riscontro, ho effettuato una breve verifica e mi pare, anticipando che gli importi ritrovati (salvo errori) siamo abbondantemente fuori legge".

La richiesta è al Consiglio affinchè verifichi la correttezza dei dati rilevati e assuma le doverose determinazioni consequenziali.

Il progetto relativo ai lavori di riqualificazione, sottoposto al vaglio del Comitato Tecnico Amministrativo del Provveditorato alle Opere Pubbliche per la Puglia e la Basilicata, è stato approvato, con voto n. 82 del 16 aprile 2010, con prescrizioni che l'appaltatore dovrà recepire in fase di redazione del progetto esecutivo.

I plichi contenenti l'offerta e la documentazione, a pena di esclusione dalla gara, dovranno pervenire, a mezzo raccomandata del servizio postale, oppure mediante agenzia di recapito autorizzata, entro il termine perentorio del 20 agosto 2010 alle ore 12.

Il 24 agosto alle ore 10.30, la commissione in seduta pubblica, procederà a: verificare il numero e l'integrità dei plichi pervenuti con le modalità ed entro il termine massimo previsto dal bando di gara; aprire i plichi regolarmente pervenuti e verificare la presenza, all'interno di ciascun plico, delle due buste previste dal presente disciplinare, nonché verificare l'integrità delle stesse buste interne; aprire le buste e verificare la correttezza formale delle domande di partecipazione e della documentazione; verificare che i consorziati non abbiano presentato offerta in qualsiasi altra forma; sorteggiare un numero pari al 10% del numero delle offerte ammesse, arrotondate all'unità superiore, per la verifica circa l'effettivo possesso dei requisiti economico-finanziari dichiarati dai progettisti - solo nel caso in cui i progettisti siano indicati ovvero associati.

Il sopralluogo delle aree oggetto dell'intervento potrà essere effettuato, previo accordo con la Stazione appaltante da concordare via e-mail all'indirizzo ufficiogare@porto.brindisi.it, entro e non oltre il giorno 5 agosto 2010, nei giorni di martedì e giovedì, dalle ore 10 alle ore 12. L'Autorità Portuale fa sapere che le aree oggetto dell'intervento si trovano all'interno della cinta doganale e che, pertanto, è necessario essere accompagnati da personale autorizzato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bandiera Blu 2021: ecco le migliori spiagge nel Brindisino

Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento