Due Politecnici per l'area industriale

BARI – La finalità dello studio è quella di creare i presupposti per la realizzazione di un’Area Produttiva Ecologicamente Attrezzata – Apea in linea con la proposta di Pptr, Piano Paesaggistico Territoriale Regionale, adottata dalla Regione Puglia. Sono i Politecnici di Bari con il laboratorio di Progettazione Urbanistica in collaborazione con quello di Milano, attraverso i laboratori Town Planning Design, per l’attività didattica dell’anno accademico 2012-2013, che hanno in mano come caso di studio l’area industriale di Brindisi.

Brindisi, uno scorcio della zona industriale

BARILa finalità dello studio è quella di creare i presupposti per la realizzazione di un’Area Produttiva Ecologicamente Attrezzata – Apea in linea con la proposta di Pptr, Piano Paesaggistico Territoriale Regionale, adottata dalla Regione Puglia. Sono i Politecnici di Bari con il laboratorio di Progettazione Urbanistica in collaborazione con quello di Milano, attraverso i laboratori Town Planning Design, per l’attività didattica dell’anno accademico 2012-2013, che hanno in mano come caso di studio l’area industriale di Brindisi.

I 70 studenti dei due Politecnici sono stati a Brindisi dall’8 all’11 novembre scorso, per approfondire le conoscenze dei luoghi e delle principali realtà produttive che insistono sul territorio, chiedendo una collaborazione all’Asi. Infatti, è stato Marcello Rollo, presidente del consorzio, a tenere una visita guidata all’intera area industriale e anche all’invaso del Cillarese, così come all’interno dell’Avio Group, della Centrale Enel Federico II di Cerano, presso la Sfir e anche una visita nella Versalis Spa (ex Polimeri Europa), società interna al complesso petrolchimico.

Nei tre giorni di studio, gli studenti hanno altresì tenuto due seminari, uno introduttivo e un altro di chiusura ed è proprio in quest’ultimo che hanno dato vita ad una question time finalizzata ad analizzare significatività e problematiche. I due Politecnici, negli anni passati, hanno già studiato altre realtà industriali del Mezzogiorno quale l’area di Siracusa (l’anno scorso). Grazie allo studio appena fatto, gli studenti elaboreranno dei report che certo non mancheranno di offrire spunti ed argomenti di riflessione ma anche una vision di come l’area industriale di Brindisi potrebbe in futuro diventare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giallo di Ceglie: i due rumeni si sarebbero uccisi a vicenda

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Inseguimento si conclude con scontro frontale: un arresto

  • Incidente sulla circonvallazione: giovane motociclista in ospedale

  • Incidente sulla superstrada, auto contro alberi: grave un giovane

  • Esplosi colpi di arma da fuoco nel centro abitato: si indaga

Torna su
BrindisiReport è in caricamento