Economia

Mercatino per i crocieristi, per la gestione si fanno avanti due società

Sono la Gemini Puglia Eventi e la Destination Makers Srls, quest'ultima in collaborazione con Slow Food Alto Salento, le società brindisine interessate alla gestione del mercatino di prodotti tipici artigianali ed enogastronomici

BRINDISI - Sono la Gemini Puglia Eventi e la Destination Makers Srls, quest’ultima in collaborazione con Slow Food Alto Salento, le società brindisine interessate alla gestione del mercatino di prodotti tipici artigianali ed enogastronomici, aperto per i turisti nel complesso monumentale ex Convento Scuole Pie. Le due, infatti, vista la manifestazione di interesse, indetta dal Comune di Brindisi nell’ambito di un articolato programma di accoglienza e quindi in occasione degli approdi delle navi da crociera, hanno presentato istanza di partecipazione.

Queste le ultime notizie che giungono da palazzo di città dove dagli uffici comunali competenti hanno fatto sapere che entro fine settimana si procederà con la selezione del responsabile dell’esercizio. Si, perché, secondo quanto appreso, terminata la fase istruttoria, nella giornata di giovedì (7 maggio) i funzionari che si stanno occupando della manifestazione si metteranno a lavoro: procederanno con l’apertura delle buste ed esamineranno i due progetti in questione, in modo tale che entro venerdì verrà scelta la società che si occuperà di gestire il mercatino, garantendo un buon servizio di accoglienza ai turisti che giungeranno in città.

A questo, va aggiunto, che l’avviso pubblico, scaduto ieri (lunedì 4 maggio) alle ore 12, era rivolto a soggetti operanti nel settore dell’organizzazione di manifestazioni espositive, mostre-mercato, fiere, sagre, sia in forma di impresa individuale, sia costituiti in forma associazioni, cooperative, fondazioni e sia, infine, in forma di società di persone o di capitali.

Gemini Puglia, agenzia di organizzazione eventi e Destination Makers, società esperta nel turismo e nella valorizzazione del territorio, dovranno quindi dimostrare di essere in possesso dei requisiti richiesti dall’amministrazione, menzionati nel bando pubblicato sul sito del Comune. Sarà importante, infatti, che i soggetti testimonino di avere una significativa esperienza, maturata almeno negli ultimi tre anni presso enti pubblici e privati, o in proprio, nell’ambito di gestione e organizzazione delle manifestazioni; di essere in regola con le eventuali posizioni contributive e assicurative (Durc); di essere iscritti al Registro Imprese tenuto dalla Ccia (Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura).

La ditta cui verrà affidato il servizio avrà in concessione il complesso monumentale locale sopra citato che dovrà allestire con strutture e  mezzi propri. Sarà la stessa, poi, che, oltre ad impegnarsi a promuovere e pubblicizzare l’iniziativa, con planimetria alla mano, si occuperà di cedere agli interessati gli spazi dedicati alla vendita dei prodotti, il cui canone d’affitto – non stabilito dal Comune – dovrà essere pagato direttamente al gestore nell’ambito di un accordo stretto con il singolo imprenditore. Insomma, nei prossimi giorni si saprà in merito all’evento  che, come già detto in precedenza,  si terrà nei giorni in cui è previsto l’approdo delle navi da crociera, per un totale di 46 arrivi con l’orario di apertura al pubblico dalle 8 alle 17.

E a proposito di Il questionario di un passeggero della Msc-2crocieristi, va registrata oggi la risposta del presidente dell’Autorità portuale, Iraklis Haralambidis, e del sindaco Mimmo Consales, alle segnalazioni circolate soprattutto sui social network, ma anche riferite direttamente da alcuni turisti, all’invito che sarebbe stato rivolto a bordo della Msc Magnifica ai passeggeri di non sprecare tempo a Brindisi, città dai negozi chiusi.

“Immediata la reazione del presidente dell’Autorità portuale e del sindaco di Brindisi ad alcune denunce, verbali e scritte, rappresentate ieri da qualche passeggero della nave da crociera MSC Magnifica. Alcuni crocieristi, infatti – si legge nel comunicato congiunto - hanno riferito che il personale di bordo, la sera precedente all’attracco, avrebbe sconsigliato ripetutamente agli stessi di visitare la città di Brindisi in quanto, come si legge in una recensione, musei e negozi sono tutti chiusi”.

“Gli sforzi profusi da Ente portuale e Amministrazione comunale al fine di dare nuovo vigore al traffico crocieristico potrebbero essere vanificati, laddove tali denunce dovessero risultare veritiere, dalle informazioni non corrette veicolate da qualche membro dell’equipaggio. A tal fine – conclude la nota - si chiede alla prestigiosa compagnia una maggiore attenzione”.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercatino per i crocieristi, per la gestione si fanno avanti due società

BrindisiReport è in caricamento