Economia

Estate sicura: più controlli dalle forze dell'ordine

BRINDISI – L’obiettivo è quello di garantire un’estate sicura, soprattutto sulle strade, e le forze dell’ordine intensificheranno i controlli, anche grazie ad un contributo per gli straordinari proveniente dalla Regione.

Il prefetto Cuttaia

BRINDISI - L'obiettivo è quello di garantire un'estate sicura, soprattutto sulle strade, e le forze dell'ordine intensificheranno i controlli, anche grazie ad un contributo per gli straordinari proveniente dalla Regione.

Questa mattina si è tenuta in Prefettura una riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica per la pianificazione dei servizi di controllo del territorio, e più specificatamente mirati a garantire la sicurezza stradale, nel periodo di più intensa mobilità e di maggiore presenza turistica nella provincia. Il prefetto Domenico Cuttaia ha comunicato che nel corso della conferenza regionale delle Autorità di pubblica sicurezza presieduta dal sottosegretario di Stato Alfredo Mantovano lo scorso 28 giugno presso la Prefettura di Bari, la Regione Puglia ha confermato anche per quest'anno la disponibilità di risorse finanziarie da destinare alla implementazione dei servizi attuati dalle forze dell'ordine finalizzati alla prevenzione degli incidenti stradali, soprattutto nella fascia oraria notturna dei fine settimana lungo le strade di collegamento con le località di ritrovo e di aggregazione giovanile. Più precisamente, per gli straordinari sono in arrivo 50mila euro. Parte di tali risorse sarà destinata anche alle polizie locali dei Comuni che hanno segnalato la disponibilità ad effettuare questi specifici servizi di polizia stradale dalle ore 23 alle ore 3 dal venerdì alla domenica dei mesi di luglio ed agosto, nel quadro della programmazione che sarà coordinata dal Questore. In relazione ai positivi risultati conseguiti nel primo semestre dell'anno dall'attività di contrasto alla criminalità condotta dalle forze dell'ordine e alle recenti brillanti operazioni di Polizia giudiziaria che hanno consentito numerosi arresti, il prefetto ha evidenziato l'importanza di affiancare all'attività di repressione dei reati una forte azione di prevenzione del disagio sociale, che appare essere sempre più il substrato dei fenomeni criminali, considerata anche la giovane età della gran parte degli arrestati. La Prefettura si farà prossimamente promotrice della convocazione di una conferenza provinciale al fine di approfondire, in chiave propositiva, la tematica del disagio sociale con il coinvolgimento degli enti locali, i quali sono stati invitati a relazionare sulle attività svolte dai rispettivi servizi sociali, preposti a monitorare i disagi delle famiglie e degli strati della popolazione maggiormente a rischio di devianza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estate sicura: più controlli dalle forze dell'ordine

BrindisiReport è in caricamento