menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Finalmente Eni estende gli screening oncologici ai dipendenti di Brindisi

Mancano solo quelli di cardiologia e pneumologia, ma si vedrà in futuro. Punto di riferimento, l'ospedale Perrino

BRINDISI - Il giorno 24 luglio presso il salone di rappresentanza di Versalis nel Petrolchimico di Brindisi, l’azienda ha presentato alle segreterie sindacali territoriali e alle Rsu di Versalis e Brindisi Servizi Generali il programma “Previeni con Eni”, una estensione, su richiesta volontaria, del protocollo medico sanitario previsto per tutti i dipendenti (Versalis, Enipower, Syndial, Eni, Brindisi Servizi Generali) ed allargato anche a coloro che sono andati in pensione o mobilità entro un anno dalla data di risoluzione.

Tale estensione prevede uno screening oncologico biennale, differenziato per genere (uomo?donna) ed avrà, almeno in fase di avvio, cinque direttrici diagnostiche: Esami di laboratorio; ? Dermatologia (visita cute?nei, epiluminescenza); Otorinolaringoiatra (visita cavità orale, naso ed esplorazione stazioni linfonodali); Urologia (esplorazione renale) per gli uomini; Ginecologia (pap?test) per le donne;  Screening Ecografico (reni, vie urinarie, vescica, fegato e vie biliari, milza, tiroide, mammelle utero e annessi per le donne, prostata per gli uomini).

Si valuterà in corso di attuazione la possibilità di estendere la Diagnosi ad altre branche mediche, come ad esempio Cardiologia e Pneumologia. Tale attività sarà organizzata da Brindisi Servizi Generali attraverso il Servizio Sanitario di Stabilimento e si avvarrà delle strutture e delle competenze specialistiche dell’Ospedale Antonio Perrino di Brindisi.

“Come segreterie territoriali esprimiamo grande apprezzamento per l’avvio, già dal prossimo settembre, di questa importante inizia iniziava di salute dei dipendenti Eni, dello stabilimento petrolchimico. iniziativa già avviata in altri siti e da tempo richiesta anche dalle rappresentanze sindacali unitarie interne e dalle segreterie territoriali di categoria”; hanno commentato Filctem, Femca,Uiltec, Ugl e Cisal.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento