rotate-mobile
Economia

Festa per i Santi Patroni: dal Comune arriva l'ok per il contributo

BRINDISI – E’ di 35mila euro il contributo che l’Amministrazione comunale ha deciso di destinare al comitato feste patronali per l’organizzazione delle celebrazioni in onore dei Santi Patroni Teodoro d’Amasea e Lorenzo da Brindisi, previste dal 28 agosto al 6 settembre. La cifra è identica a quella dello scorso anno, e corrisponde a poco meno della metà per la somma complessiva necessaria: il resto verrà come sempre racimolato dai contributi degli altri enti locali e da offerte varie.

BRINDISI - E' di 35mila euro il contributo che l'Amministrazione comunale ha deciso di destinare al comitato feste patronali per l'organizzazione delle celebrazioni in onore dei Santi Patroni Teodoro d'Amasea e Lorenzo da Brindisi, previste dal 28 agosto al 6 settembre. La cifra è identica a quella dello scorso anno, e corrisponde a poco meno della metà per la somma complessiva necessaria: il resto verrà come sempre racimolato dai contributi degli altri enti locali e da offerte varie.

I COSTI - Anche quest'anno, l'uscita più grossa riguarda le luminarie: le luci per la festa, installate sui vari corsi, costeranno infatti 22.200 euro. Per gli spettacoli musicali (previsti da mercoledì 1 a domenica 5 settembre) saranno spesi in tutto 20mila euro, mentre il costo dei fuochi d'artificio - attesi da grandi e soprattutto da piccini - sarà di 14.400 euro. Ecco invece tutte le altre spese: albergo per gruppi musicali 900 euro; addobbo del tosello mille euro; assicurazione 140 euro; contratti Enel mille euro; occupazione suolo pubblico 1.500 euro; service palchi e gruppi elettrogeni 3.500 euro; palio dell'Arca mille euro; ristorante gruppi musicali 1000 euro; presentazione spettacoli 500 euro; servizio prevenzione vigili del fuoco 92 euro; Siae 1500 euro; spese telefoniche 700 euro; spese valori bollati 150 euro; tipografia 3.200 euro; cancelleria e varie 768 euro.

In tutto, la spesa preventivata è di 73.550 euro, denaro che verrà recuperato attraverso i seguenti contributi: Comune 35mila euro, Provincia 6.000 euro; Authority 3.000 euro; Camera di Commercio 2.000 euro; Confindustria 2.000 euro; Sisri 1.550 euro; Stp 1.000 euro; contributi vari e offerte 23.000 euro.

GLI APPUNTAMENTI - Per quanto riguarda, invece, gli appuntamenti tra riti religiosi e spettacoli, l'inizio è previsto ufficialmente sabato 28 agosto, con la processione in onore di San Lorenzo; spettacolo musicale l'1 settembre, così come il 2. Sempre giovedì è prevista la liturgia penitenziale nella Basilica Cattedrale. Venerdì, oltre ad un altro spettacolo musicale, c'è il Palio dell'Arca, giunto alla quindicesima edizione. Ci sarà anche la processione della statua equestre di San Teodoro, e in piazza Duomo la veglia in onore dei santi patroni. Sabato 4 il momento-clou della celebrazione con la processione a mare,il messaggio dell'Arcivescovo e i fuochi d'artificio. Domenica, messa pontificale in Cattedrale al mattino e spettacolo musicale a sera, mentre i riti si concluderanno lunedì 6 con la processione in onore di San Lorenzo.

IL CONTRIBUTO - Nella delibera con cui viene approvato il contributo per il Comitato organizzatore sono riportate anche le motivazioni del sostegno economico all'atteso appuntamento: "La festa patronale - è scritto - costituisce uno degli eventi più significativi della vita sociale e religiosa cittadina, nonché un momento di coesione dei suoi abitanti, oltre che un evento che attira turisti e villeggianti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa per i Santi Patroni: dal Comune arriva l'ok per il contributo

BrindisiReport è in caricamento