rotate-mobile
Economia

Filia Solis debutterà alla Bit

BRINDISI - Filia Solis, come aveva annunciato il presidente Massimo Ferrarese, sarà il marchio con cui la Provincia di Brindisi si presenterà alla Bit di Milano, accompagnato dal logo scelto ieri dalla giunta provinciale. Una decisione arrivata dopo ore di riunione tra l’ente locale e i rappresentanti dei venti comuni che, della scelta del presidente ferrarese non hanno condiviso la metodologia della scelta. Lamentano il mancato coinvolgimento al punto che, nonostante l’adozione definitiva del brand, non hanno voluto partecipare alla scelta del logo, lasciata alla giunta.

BRINDISI - Filia Solis, come aveva annunciato il presidente Massimo Ferrarese, sarà il marchio con cui la Provincia di Brindisi si presenterà alla Bit di Milano, accompagnato dal logo scelto ieri dalla giunta provinciale. Una decisione arrivata dopo ore di riunione tra l'ente locale e i rappresentanti dei venti comuni che, della scelta del presidente ferrarese non hanno condiviso la metodologia della scelta. Lamentano il mancato coinvolgimento al punto che, nonostante l'adozione definitiva del brand, non hanno voluto partecipare alla scelta del logo, lasciata alla giunta. Ad abbandonare anzitempo la riunione, i sindaci di Ostuni, Fasano e San Vito dei Normanni. Dopo la richiesta arrivata lunedì, da parte dei comuni di Brindisi, Ostuni, Carovigno, Fasano e Ceglie Messapica, di rimandare le decisioni e scegliere un marchio con un più ampio coinvolgimento di tutte le amministrazioni interessate, ieri il rappresentante dei comuni dell'area nord Domenico Tanzarella, sindaco di Ostuni, non ha voluto prendere parte alla scelta del marchio come i colleghi di Fasano e San Vito, Lello Di Bari e Vittorio Zizza.

"Al presidente Ferrarese abbiamo contestato il metodo - ha precisato il vice sindaco di Brindisi Mauro D'Attis - perché è giusto che decisioni così importanti, vengano condivise da tutti gli enti coinvolti". Il compito di scegliere tra le 38 proposte giunte all'ente locale, che aveva bandito un concorso con un premio di mille euro per il vincitore, è stato quindi lasciato ai rappresentanti della giunta.

"Il nostro obiettivo - ha spiegato il presidente Ferrarese - è solo quello di coprire un vuoto di oltre vent'anni: per questo abbiamo stanziato centinaia di migliaia di euro per la promozione del territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filia Solis debutterà alla Bit

BrindisiReport è in caricamento