rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Economia

Fondi europei per i prodotti locali

Dall’esperienza del progetto “Loc Pro per la valorizzazione dei prodotti tipici locali” della precedente programmazione Interreg III-A Grecia-Italia 2000/2006, nasce Loc Pro II. L'obiettivo è promuovere quattro prodotti tipici brindisini attraverso la rete.

Dall'esperienza del progetto "Loc Pro per la valorizzazione dei prodotti tipici locali" della precedente programmazione Interreg III-A Grecia-Italia 2000/2006, nasce Loc Pro II: identico obiettivo, partnership simile, ma focus maggiormente incentrato sull'utilizzo dell'Ict.

Loc Pro II (Support and Promotion of Local Products and SMEs through Ict), finanziato dal programma Operativo Grecia-Italia 2007/2013 con un budget di 1 milione 230 euro, basa le sue azioni sulla già esistente piattaforma tecnologica realizzata con il precedente progetto allo scopo di rafforzare la competitività e la sostenibilità delle imprese operanti nel settore primario per la produzione di prodotti tipici locali di qualità. Il network di imprese costituitosi con Loc Pro I viene esteso in modo significativo centrando la sua azione nella creazione di una piattaforma Ict (una serie di portali interconnessi, siti web ed anche un sistema di e-learning) che serve a connettere le imprese coinvolte, fornendo loro un negozio virtuale in grado di sostenerle nella vendita online dei loro prodotti, nella collaborazione reciproca, nell'accesso a studi di mercato e reports e nell'accesso alle forniture online. La piattaforma è sostenuta da una serie di attività periferiche che mirano alla promozione delle Pmi e dei loro prodotti e che supportano la creazione di un network transfrontaliero di imprenditori del settore.

Particolare attenzione è data alla sostenibilità della piattaforma, in modo tale che alla fine del progetto le aziende coinvolte possano essere in grado di rimanere connesse al network grazie all'utilizzo degli strumenti del progetto.

Tra i diversi output di progetto va evidenziata la partecipazione a diversi eventi promozionali e formativi delle Pmi coinvolte.

Sono partner del progetto: Nea Patrasso - Development Enterprise of Achaia Prefecture (Lead Partner), la Regione delle Isole dello Ionio (Sub Regioni di Corfù e di Lefkada), il Tei di Messolonghi, le Università di Bari e Patrasso, le Province di Bari e di Brindisi, il Comune di Bisceglie.

Per la Provincia di Brindisi risulta fondamentale promuovere un'immagine altamente identificativa dei suoi prodotti tipici e la partecipazione al progetto facilita una diffusione globale dei "tipici Brindisini" dove presenterà la sua gastronomia variegata, tutta da scoprire, da "assaporare": i quattro prodotti tipici del territorio che hanno ottenuto il riconoscimento di "Presidio Slow Food", il biscotto di Ceglie Messapica, il fico Mandorlato di San Michele Salentino, il pomodoro Fiaschetto di Torre Guaceto e il pomodoro Regina di Torre Canne.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondi europei per i prodotti locali

BrindisiReport è in caricamento