rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Economia

Le sfide per l'industria a Brindisi, il punto con De Vincenti e Boccia

Al convegno, mercoledì prossimo, oltre al ministro e presidente di Confindustria, tutti i vertici dei grandi gruppi

BRINDISI – Il punto sulle sfide che attendono l’industria a Brindisi e nella sua provincia in un convegno l’11 ottobre al Nuovo Teatro Verdi con il ministro per la Coesione e il Mezzogiorno, Claudio De Vincenti, e il presidente nazionale di Confindustria, Vincenzo Boccia. Il primo interverrà nel dibattito, al secondo spetteranno le conclusioni.

Inizio alle 10,30 con la partecipazione anche degli amministratori dei grandi gruppi industriali presenti in città: Daniele Ferraris ceo di Eni Versalis, Riccardo Procacci presidente e ceo di Avio Aero, Carlo Tamburi direttore di Enel Italia, Alexander Zehnder ceo di Sanofi Italia, per la tavola rotonda “Quali prospettive”. Poi Alberto Bombassei presidente di Brembo su “Industria 4.0 e innovazione: imperativo categorico”.

Organizzato da Confindustria Brindisi, l’evento è di grande importanza per sondare le strategie delle società che operano nella zona industriale brindisina, da un lato, e dall’altro per accrescere la consapevolezza delle sfide cui l’industria nel Sud è chiamata a rispondere. I saluti introduttivi toccheranno al commissario straordinario al Comune di Brindisi, Santi Giuffrè, al presidente della Provincia, Maurizio Bruno, e al presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano.

Il presidente di Confindustria Brindisi svolgerà la relazione introduttiva, mentre al professore Federico Pirro dell’Università di Bari toccherà illustrare la ricerca svolta sull’industria territoriale. All’inviato del Il Sole24Ore Paolo Bricco il compito di condurre e moderare i lavori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le sfide per l'industria a Brindisi, il punto con De Vincenti e Boccia

BrindisiReport è in caricamento