Economia Cisternino

Gal Valle d'Itria, avviso pubblico da 300mila euro per l'agroalimentare

Per sostenere la creazione di punti di vendita che vedano l'integrazione di almeno quattro filiere locali. Il webinar il 7 giugno

CISTERNINO - Settore chiave per l’economia della Valle d’Itria e valore aggiunto per l’offerta turistica, il comparto agroalimentare è il protagonista del nuovo bando del Gal (Gruppo di azione locale) Valle d’Itria. Trecentomila euro per sostenere la creazione di punti di vendita che vedano l’integrazione di almeno 4 filiere agroalimentari locali. 

“Quest’ultimo avviso pubblico rappresenta una opportunità per il nostro territorio nell’ottica di una crescita complessiva dell’economia locale. Parliamo di nuove realtà commerciali, di occupazione qualificata, di sostegno indiretto al comparto turistico che vede nell’agrofood un assoluto valore aggiunto. Queste le motivazioni che ci hanno spinto a dar vita a questo bando: 300 mila euro a beneficio dei nostri 4 comuni: Cisternino, Locorotondo, Fasano e Martina Franca” ha dichiarato il presidente del Gal Valle d’Itria Giannicola D’Amico.

Ad affiancare nella presentazione dell’avviso ci saranno due imprenditrici del comparto agroalimentare della Valle d’Itria: Beatrice Lucarella dell’omonimo frantoio e Angela Santoro del celebre salumificio. Insieme a loro si parlerà di agrofood e della capacità dell’agroalimentare di generare valore, condivisone e racconto.

Il bando che sarà presentato nel corso del webinar prevede la possibilità di realizzare, ristrutturare e ammodernare impianti anche di condizionamento, ristrutturare gli immobili, arredare lo show room, introdurre gli impianti e tecnologie funzionali alla razionalizzazione del ciclo di commercializzazione e acquisire programmi informatici e brevetti/licenze (per ulteriori dettagli si rimanda al bando). Il valore massimo del progetto finanziabile è pari a 150 mila euro (il sostegno è concesso in forma di contributo in conto capitale fino al 50 percento del costo totale ammissibile). Appuntamento lunedì 7 giugno alle 17 sulla pagina Facebook del Gal Valle d’Itria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gal Valle d'Itria, avviso pubblico da 300mila euro per l'agroalimentare

BrindisiReport è in caricamento