Domenica, 24 Ottobre 2021
Economia

Giunta Consales - Goggi: ormai è rottura sul Piano urbanistico generale

Il Piano urbanistico generale andrà avanti con o senza Goggi: questa è la risposta del sindaco Consales alle note critiche del capo dell'equipe del piano. Consales e l'assessore Luperti scaricano sul progettista le colpe dei ritardi

BRINDISI - Dopo la lettera aperta indirizzata agli organi di stampa da parte del prof. Giorgio Goggi, in risposta ad alcune dichiarazioni rilasciate dall’assessore Luperti sui ritardi registrati nella redazione del Pug, quest’oggi il sindaco Mimmo Consales, insieme all’assessore Luperti e al dirigente del settore urbanistico, architetto Fabio Lacinio, ha convocato una conferenza stampa sulla questione Piano urbanistico generale.

“È molto preoccupante che un professionista del calibro del prof. Goggi - dichiara il primo cittadino Mimmo Consales - dimentichi gli esiti di tutti gli incontri verbalizzati ed il carteggio di questi anni che confermano come le totali inadempienze sono ascrivibili soltanto all’operato dell’architetto a capo dell’equipe del Pug. Posso dire, dopo aver convocato una riunione con i dirigenti interessati che il Piano urbanistico andrà avanti con o senza Goggi. L’amministrazione, dal canto suo, ha sempre cercato di venire incontro alle richieste del professore, richieste in termini di risorse e uomini, tutto questo però non è bastato a far mantenere fede agli impegni presi, è stato totalmente disatteso il capitolato d’appalto”.

Luperti e Lacinio-2“Vorrei finire dicendo, e me ne assumo tutte le responsabilità - continua il sindaco - che le difficoltà si sono stranamente acuite quando questa amministrazione ha detto a chiare lettere che la strada da seguire non prevedeva la concessione di privilegi, per nessuno e a nessun livello”. A tal proposito il sindaco insieme all’assessore Luperti fa riferimento alla bozza consegnata dal professor Goggi dove si può notare una maggiore concentrazione d’interesse in determinate zone, un’espansione a macchia di leopardo, che, parole del primo cittadino, si scontra con il volere dell’amministrazione, diritti uguali per tutti. (Nella foto, Luperti e Lacinio)

“La città ha bisogno di trasparenza - prende la parola l’assessore Luperti - il Pug, di conseguenza, deve essere la massima rappresentazione di questo bisogno. Chiesi al professor Goggi di spalmare la cubatura, concessa dalla legge, su tutto il litorale senza privilegiare nessuno, cosa non presa in considerazione dall’architetto che nella prima bozza consegnata, concentrava l’azione del Pug su determinate zone (quelle nei pressi di Acque Chiare, ndr) a discapito di altre. Per di più con la richiesta di continue proroghe ho il sospetto che si voglia aspettare l’uscita di scena del sindaco e della sua giunta”.

In primo piano, il prof.Giorgio Goggi“Non è vero che il professor Goggi non abbia mai chiesto o ricevuto proroghe, come da lui dichiarato - a concludere gli interventi l’architetto Fabio Lacinio - oltre a questo, prima della scadenza, sono state concesse due estensioni d’incarico, una per il rilevamento urbanistico e l’altro per il dimensionamento delle aree standard. È arrivata una richiesta di proroga da parte dell’equipe, proroga che non è stata concessa ufficialmente, ma che, grazie all’estensioni d’incarico, è stato possibile usufruirne ugualmente. Adesso noi aspettiamo da parte del professor Goggi la presentazione di tutti gli atti, che sia positiva o meno, il cui termine scadrà il 27 luglio 2015”. (Nella foto, al centro, Giorgio Goggi)

Ora non resta che vedere sino a che punto i rapporti si sono logorati. Ovviamente a spese delle aspettative di sviluppo equilibrato della città, che senza un Piano urbanistico non ha, economicamente e dal punto di vista della qualità della vita, futuro.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giunta Consales - Goggi: ormai è rottura sul Piano urbanistico generale

BrindisiReport è in caricamento