rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Economia

Grottaglie, parte l'operazione cargo

GROTTAGLIE - L'aeroporto di Grottaglie comincia il suo cammino per ricoprire un ruolo importante nel traffico cargo, assegnatogli dalla Regione Puglia.

GROTTAGLIE - L'aeroporto di Grottaglie comincia il suo cammino per ricoprire un ruolo importante nel traffico cargo, assegnatogli dalla Regione Puglia, con il vVia libera alle opere infrastrutturali per rendere l'Arlotta l'hub delle merci nel Mediterraneo. Sono già 12 i milioni di euro a disposizione per migliorare la rete viaria tra il porto e l'aeroporto di Taranto e 29 quelli a disposizione per la pista di rullaggio e il nuovo piazzale di sosta degli aerei.

L'annuncio stamani da parte dell'assessore ai Trasporti e Infrastrutture, Giovanni Giannini, in conferenza stampa con il presidente Vendola, il commissario della Provincia di Taranto Tafaro, l'amministratore di Aeroporti di Puglia Acierno e i sindaci di Grottaglie e Monteiasi.

"Ribadiamo la vocazione industriale dell'aeroporto e intendiamo favorire nuove iniziative industriali di carattere nazionale e internazionale nell'area del suo sedime. Stiamo dando così il via al protocollo d'intesa del 2009 con la firma del verbale dello scorso 14 marzo, sottoscritto da tutti gli attori del territorio. Due saranno gli stralci per il collegamento del porto con la statale 7 e con la provinciale per l'aeroporto: contiamo di finire entro il termine del 2015".

Basta alle polemiche di chi vorrebbe l'Arlotta il terzo scalo passeggeri della Puglia, improbabile prospettiva in un contesto dove già operano gli scali aerei di Bari e Brindisi, raggiungibili senza problemi dai viaggiatori della provincia di Taranto, mentre col il traffico cargo crescono le prospettive di sviluppo ed occupazione. "In un secondo momento sarà progettata la bretella ferroviaria di Rfi, vista la necessità di attrezzare una piastra logistica nell'attuale area della stazione di Monteiasi", aggiunge Giannini.

"L'obiettivo è quello di creare una piattaforma logistica tra il porto e l'aeroporto. Sarà possibile immaginare così un polo per la catena del freddo. Con questi interventi, provenienti dalla rimodulazione dell'ampiamento dei piazzali dell'aeroporto di Palese e ai quali non rinunciamo, utilizziamo immediatamente i fondi europei, e realizzeremo un'opera di respiro regionale".

 

 

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grottaglie, parte l'operazione cargo

BrindisiReport è in caricamento