rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Economia

I Comuni pugliesi aiuteranno il Programma alimentare mondiale: protocollo Anci- Wfp

BRINDISI – La rete dei Comuni pugliesi sarà una delle nuove piattaforme a disposizione del Comitato italiano del World Food Programme (il Programma alimentare mondiale) per condurre la nuova campagna “Aggiungi un posto a tavola”. Anci Puglia e World Food Programme hanno infatti siglato oggi a Brindisi, presso sede WFP-UNHRD (United Nations Humanitarian Response Depot) un protocollo d’intesa finalizzato al sostegno contro la fame nel mondo.

BRINDISI - La rete dei Comuni pugliesi sarà una delle nuove piattaforme a disposizione del Comitato italiano del World Food Programme (il Programma alimentare mondiale) per condurre la nuova campagna "Aggiungi un posto a tavola". Anci Puglia e World Food Programme hanno infatti siglato oggi a Brindisi, presso sede WFP-UNHRD (United Nations Humanitarian Response Depot) un protocollo d'intesa finalizzato al sostegno contro la fame nel mondo.

Si tratta di un progetto pilota primo in Italia, denominato "WFP in comune" che si colloca all'interno dell'iniziativa "Aggiungi un pasto a tavola", mira a favorire le attività contro la fame promosse dal WFP presso i 248 comuni pugliesi associati all'ANCI e si propone come modello apripista per una collaborazione più ampia a livello nazionale.

Erano presenti l'ambasciatore Romualdo Bettini, il prefetto di Brindisi, Nicola Prete, Per l'Anci Puglia, oltre al presidente Luigi Perrone, il vicepresidente Cosimo Durante, Ettore Caroppo e Franco Donatelli, del comitato direttivo e Mauro Dattis, responsabile Sviluppo economico Anci Nazionale. Per il Comitato Italiano WFP, il presidente regionale Enzo Pirato e Stefano Peveri (manager UNHRD-WFP).

Enzo Pirato, del WFP Puglia, nella sua introduzione, ha sottolineato l'importanza dell'accordo in quanto rappresenta un momento di unione tra il popolo pugliese e la comunità internazionale sul tema della fame nel mondo, una sinergia che deve raggiungere un obbiettivo concreto, economico e d'azione per alleviare la fame almeno in una zona del mondo.

Mauro Dattis, vicesindaco di Brindisi e dirigente ANCI Nazionale, ha sottolineato che il protocollo d'intesa concretizza l'apporto della rete dei comuni alla risoluzione di problemi umanitari e alla cooperazione internazionale e che dopo il lancio di oggi, sarà proposta l'estensione anche alle altre Associazioni regionali per coinvolgere tutti i comuni del sistema ANCI.

Romualdo Bettini, Ambasciatore Onu, si è detto entusiasta di partecipare alla sottoscrizione del documento, uno strumento che si prefigge ambiziosi obbiettivi di sensibilizzazione e coinvolgimento. "Bisogna divulgare la coscienza dell'immenso problema che abbiamo di fronte - ha continuato Bettini - toccare menti e cuori della maggior parte della popolazione aiutando il Wfp a lenire questa tragedia".

Il presidente di Anci Puglia, Gino Perrone nel suo intervento ha espresso la soddisfazione per aver aderito al progetto. "L'Anci Puglia - ha detto Perrone - si farà promotore per coinvolgere tutti i comuni. Il popolo pugliese ha sempre risposto tempestivamente alle emergenze umanitarie e altrettanto farà in questa occasione. Sabato 16 ottobre è stata celebrata la giornata mondiale per l'alimentazione, bisogna inculcare in tutti la cultura del rispetto per il cibo evitando gli sprechi".

Infine il prefetto di Brindisi, Nicola Prete ha espresso il proprio compiacimento per questa collaborazione tra Wfp e territorio pugliese ed ha posto l'accento sugli sprechi alimentari e sui dubbi di opportunità che generano le scelte di alcuni paesi emergenti di orientare produzioni agricole a fini energetici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Comuni pugliesi aiuteranno il Programma alimentare mondiale: protocollo Anci- Wfp

BrindisiReport è in caricamento