rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Economia

Il 16 festa per l'arrivo della Grimaldi

BRINDISI – Con la benedizione di un’ordinanza che lo agevolerà rispetto alla concorrenza greca, l’armatore Grimaldi il 16 aprile presenta a Brindisi le due linee che servirà (al momento) con la motonave “Sorrento”: quella per Igoumenitsa e Patrasso, i due porti più importanti della Grecia dopo Il Pireo, con Igoumenitsa in corsa per superare Patras, grazie alla nuova autostrada che la collega in tre ore con Salonicco (Thessaloniki) e l’Egeo settentrionale e presto anche con Atene; e la classica Brindisi - Corfù. Della cerimonia, allestita in collaborazione con l’Autorità Portuale, ha dato notizia quest’ultima. L’evento si svolgerà dalle 16 alle 18 bordo della “Sorrento” alle rampe di Punta delle Terrare.

BRINDISI ? Con la benedizione di un?ordinanza che lo agevolerà rispetto alla concorrenza greca, l?armatore Grimaldi il 16 aprile presenta a Brindisi le due linee che servirà (al momento) con la motonave ?Sorrento?: quella per Igoumenitsa e Patrasso, i due porti più importanti della Grecia dopo Il Pireo, con Igoumenitsa in corsa per superare Patras, grazie alla nuova autostrada che la collega in tre ore con Salonicco (Thessaloniki) e l?Egeo settentrionale e presto anche con Atene; e la classica Brindisi - Corfù. Della cerimonia, allestita in collaborazione con l?Autorità Portuale, ha dato notizia quest?ultima. L?evento si svolgerà dalle 16 alle 18 bordo della ?Sorrento? alle rampe di Punta delle Terrare.

Da quanto si è appreso, la Grimaldi si è affidata all?agenzia marittima Discovery Shipping, che lascia quindi la compagnia ellenica Endeavour. Quest?ultima, assieme ad Agoudimos, potrebbero decidere di restare a Brindisi alla luce di un pronunciamento favorevole del Tar, cui parte degli agenti marittimi brindisini stanno per inoltrare ricorso per ottenere l?annullamento dell?ordinanza Haralambidis che assicura sconti di un terzo alle compagnie che impiegano navi con anzianità di varo non superiore ai 15 anni, e di un ulteriore terzo per quelle che garantiscono almeno 150 toccate annue (tutti i traghetti ellenici in linea hanno date di varo ben superiori, pur essendo buone navi come la Ionian Queen e la Ionian King, ad esempio). Altrimenti la concorrenza sarebbe insostenibile.

Ma il Tar sarà chiamato a discutere, secondo quanto si è appreso, anche della legittima dell?imposizione di una tassa sui passeggeri, i Tir, le auto, i pullman e i trailer. La legge infatti ? sostengono gli agenti marittimi brindisini ? parla di una contribuzione degli armatori per le spese di security, non dell?imposizione di una tassa, essendo l?Autorità portuale un ente pubblico non economico (status in verità anomalo) che non le consentirebbe di imporre tasse. La sentenza farebbe certamente giurisprudenza, visto che la questione è aperta praticamente in tutti i porti dove le Authority impongono tasse sui passeggeri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 16 festa per l'arrivo della Grimaldi

BrindisiReport è in caricamento