rotate-mobile
Economia

Il Comune acquista i locali del Coni: altri 500mila euro per trasferire l'Urbanistica

BRINDISI – Il Comune di Brindisi completa l'acquisto degli immobili per il trasferimento definitivo degli uffici dell'Urbanistica, ma l'opposizione insorge per una spesa di oltre mezzo milione di euro, utile ad acquistare l'ultima porzione dell'immobile di via Casimiro, ex Genio Civile, di proprietà della Coni Servizi, società partecipata del Comitato Olimpico Nazionale Italiano. Con l'ultimo piano l'intero stabile sarà a disposizione del settore Urbanistica, ma dal centrosinistra partono le proteste per l'ulteriore spesa compiuta attingendo dalle casse comunali: “Innanzitutto qualcuno spieghi come mai avvenga prima la ristrutturazione e poi l'acquisto”, dice Enzo Albano del Partito Democratico. “Poi si tratta di una spesa che andava valutata e discussa meglio, visto che nel patrimonio comunale risultano tanti locali vuoti”.

BRINDISI - Il Comune di Brindisi completa l'acquisto degli immobili per il trasferimento definitivo degli uffici dell'Urbanistica, ma l'opposizione insorge per una spesa di oltre mezzo milione di euro, utile ad acquistare l'ultima porzione dell'immobile di via Casimiro, ex Genio Civile, di proprietà della Coni Servizi, società partecipata del Comitato Olimpico Nazionale Italiano. Con l'ultimo piano l'intero stabile sarà a disposizione del settore Urbanistica, ma dal centrosinistra partono le proteste per l'ulteriore spesa compiuta attingendo dalle casse comunali: "Innanzitutto qualcuno spieghi come mai avvenga prima la ristrutturazione e poi l'acquisto", dice Enzo Albano del Partito Democratico. "Poi si tratta di una spesa che andava valutata e discussa meglio, visto che nel patrimonio comunale risultano tanti locali vuoti".

Il trasferimento del Settore Urbanistica era già avvenuto qualche mese fa: l'immobile in questione è costituito da tre piani, oltre al piano terra. Uffici e corridoi di disimpegno con locali che erano per la maggior parte di proprietà della Regione Puglia ed in minima parte del Coni. L'acquisto della porzione relativa alla Regione era già avvenuto con una delibera del 2008, ora si passa alla sistemazione completa degli Uffici della Ripartizione Urbanistica e Assetto del Territorio, già ubicati presso Palazzo di Città, giudicati da tempo non più idonei e sufficientemente ampi per contenere anche il corposo archivio di pratiche dell'ufficio tecnico.

Il Comune aveva presentato al Coni la possibilità di locazione con un'opzione per l'acquisto entro tre anni. Ma l'anno scorso il direttore del servizio patrimonio del Coni comunicò il disinteresse della per l'opzione locativa, puntando invece a vendere la porzione dell'immobile per 600mila euro. Ne scaturì una sorta di normale trattativa, con il dirigente del Settore Lavori Pubblici che stimava l'immobile per una spesa di 500mila euro, e con il Cda del Coni Servizi che undici mesi fa autorizzò l'amministratore delegato a trattare la vendita dell'immobile con il Comune di Brindisi, fissando il prezzo a 520mila euro.

"E' una spesa tutta da discutere - spiega il consigliere del Pd Albano -, prima di tutto perchè si sta ristrutturando ben prima dell'acquisto, il che non lo trovo assolutamente normale. E poi perchè stiamo spendendo per l'acquisto di una parte d'immobile, nonostante il Comune ne abbia a disposizione molti altri. Si dirà: ma così si è cercato di mantenere tutti gli uffici in un unico punto. Bene, ma almeno discutiamone prima, invece con questo ordine del giorno ci mettono di fronte al fatto compiuto".

Tante saranno le variazioni di bilancio che saranno dibattute nel Consiglio comunale di domani pomeriggio: dal servizio di vigilanza degli uffici giudiziari alla manutenzione straordinaria del verde urbano, passando per il collegamento tra piazza Crispi e via Tor Pisana e il servizio d'integrazione scolastica per gli alunni portatori di handicap. Nelle scorse settimane, si è parlato tanto delle deliberazioni del Collegio dei revisori dei conti e delle polemiche sulla politica economica di Palazzo di Città: anche per questo motivo, ci si aspetta una seduta piuttosto "calda".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune acquista i locali del Coni: altri 500mila euro per trasferire l'Urbanistica

BrindisiReport è in caricamento