menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Approvato in Prefettura il piano industriale per la Santa Teresa Spa

Presentato stamani, al tavolo coordinato dal prefetto Annunziato Vardè, il piano industriale per pilotare la Santa Teresa Spa, società in house della Provincia di Brindisi, verso il 31 dicembre 2017 e, questo l’auspicio, anche oltre

BRINDISI – Presentato stamani, al tavolo coordinato dal prefetto Annunziato Vardè, il piano industriale per pilotare la Santa Teresa Spa, società in house della Provincia di Brindisi, verso il 31 dicembre 2017 e, questo l’auspicio, anche oltre. Alla nuova seduta del tavolo permanente istituito dal prefetto hanno partecipato  il presidente della Provincia di Brindisi, Maurizio Bruno, il rappresentante della “Task Force Regionale sull'occupazione e le crisi aziendali"  Gianni Stasi, l'amministratore unico della Santa Teresa,  Riccardo Montingelli, e i rappresentanti di Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Cobas e Confsal.

Come già detto, oggi è stato illustrato il piano di rilancio della partecipata predisposto dall’amministratore unico sulla base delle intese raggiunte lo scorso 22 dicembre con la sottoscrizione dell’accordo regionale, che ha riconosciuto per tutto il 2017 la cassa integrazione in deroga in favore dei dipendenti.

Tutte le parti sociali coinvolte hanno espresso il loro formale assenso nei confronti del piano industriale presentato, che potrà pertanto essere sottoposto alla valutazione della task force regionale per quanto di competenza. Il rappresentante della task force regionale ha comunque preso atto del lavoro sinora svolto confermando la disponibilità a sviluppare le proposte di rilancio emerse al tavolo.

Il prefetto Vardè nel corso dell’incontro ha ribadito che il piano industriale costituisce la base di partenza per avviare un percorso di rilancio aziendale che vada oltre il termine del 31 dicembre 2017, e che coinvolga anche soggetti diversi dall’amministrazione provinciale al fine di attuare una stabile ricollocazione di tutti i lavoratori interessati.

Il presidente della Provincia Bruno, nel condividere pienamente l’ esigenza di rilancio della società, ha comunicato di aver delegato il  neo consigliere provinciale Giovanni Barletta per  la trattazione della vertenza Santa Teresa e ha evidenziato l’intendimento della Provincia di coinvolgere anche l’assemblea dei sindaci al fine di valutare ulteriori iniziative  su altri ambiti di attività, quali il settore delle bonifiche ambientali, della formazione professionale e del catasto energetico.

A conclusione dell’incontro tutti gli intervenuti, nell’esprimere il ringraziamento al prefetto per l’impegno profuso per la positiva definizione della vertenza, hanno confermato la piena disponibilità a proseguire il lavoro in pieno raccordo auspicando che anche a livello centrale vengano fornite risposte certe in merito al futuro delle Province e alla loro piena operatività.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento