menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Vinitaly comincia bene per i Doc e gli Igt brindisini

BRINDISI - Il Vinitaly, vetrina d’eccellenza per la vitivinicoltura italiana di qualità, aprirà i battenti tra meno di 48 ore e Cantine Due Palme di Cellino S.Marco riceverà il “Premio Speciale Vinitaly 2010 Puglia”, assegnato al produttore di ogni regione italiana che ha ottenuto il maggior punteggio sommando quelli dei suoi tre migliori vini. Bene anche i vini della Risveglio Agricolo.

BRINDISI - Il Vinitaly, vetrina d'eccellenza per la vitivinicoltura italiana di qualità, aprirà i battenti tra meno di 48 ore e Cantine Due Palme di Cellino S.Marco riceverà il premio Sspeciale "Vinitaly Regione 2010" per la Puglia, assegnato al produttore di ogni regione italiana che ha ottenuto il maggior punteggio sommando quelli dei suoi tre migliori vini. Bene anche i vini della Risveglio Agricolo.

Cantine Due Palme ha ottenuto la Medaglia di Bronzo per il Salice Salentino Doc Rosso riserva Selvarossa 2003, e la Gran Menzione per il Salento Igp Fiano Bagnara 2009, per il Brindisi Doc Rosso 2008, per il Salento Igp Rosso Serre 2008, per il Salento Igp Rosso Tenuta Albrizzi 2008, per il Salento Igt Syrah Alto 2003, per il Salento Igp Primitivo Ettamiano 2006 e per il Salice Salentino Doc Rosso riserva Selvarossa 2006.

Angelo Maci, enologo e presidente di Cantine Due Palme, una società cooperativa con 800 conferitori, su proposta dell'assessore regionale alle Risorse Agroalimentari, Dario Stefano, al Vinitaly sarà insignito dal ministro Luca Zaia della Gran Medaglia Cangrande come "Benemerito della vitivinicoltura italiana 2010".

«Per il diciottesimo anno consecutivo il concorso si è confermato il più selettivo al mondo - afferma Angelo Maci - e la qualità dei vini presentati dalla Puglia denota con mia grande soddisfazione un netto miglioramento. Decisamente interessanti le performance complessive dei vini salentini, che hanno ottenuto ottimi consensi, rimarcati anche dalle attribuzioni dei premi regionali, che vedono protagoniste aziende piccole e grandi di alto livello a cui vanno i miei più sinceri auguri anche come presidente del Consorzio di Tutela del Salice Dop".

Soddisfazione anche alle Cantine Risveglio Agricolo di Brindisi, per le due Gran menzioni ottenute dal Brindisi Rosso Doc riserva 2006 e dal Brindisi Rosso Doc 2008. "Questi premi -dicono alle Cantine Risveglio- servono da stimolo per fare del Brindisi Rosso Doc una produzione che sappia definitivamente recuperare il giusto valore di cui questa doc in passato godeva. E con gli sforzi di tutte le aziende vinicole brindisine sicuramente tale risultato non tarderà ad arrivare. Cominciando proprio dal rendere Doc i consumi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento