rotate-mobile
Economia

Importanti contratti per Superjet e Agusta Westland in Messico e Gran Bretagna

ROMA - SuperJet International (SJI), una joint venture tra Alenia Aeronautica, società del Gruppo Finmeccanica, e Sukhoi Holding, ha siglato oggi un contratto del valore di 650 milioni di dollari con la compagnia aerea messicana Interjet per l’acquisto di 15 Sukhoi Superjet 100 (SSJ100) a lungo raggio in configurazione da 98 posti, con opzione per altri 5 velivoli.

ROMA - SuperJet International (SJI), una joint venture tra Alenia Aeronautica, società del Gruppo Finmeccanica, e Sukhoi Holding, ha siglato oggi un contratto del valore di 650 milioni di dollari con la compagnia aerea messicana Interjet per l?acquisto di 15 Sukhoi Superjet 100 (SSJ100) a lungo raggio in configurazione da 98 posti, con opzione per altri 5 velivoli.

Le prime consegne sono previste per il secondo semestre del 2012. Oltre alla commessa, SuperJet International ha annunciato di aver firmato con Interjet l?accordo ?SuperCare?, che prevede la fornitura di assistenza post-vendita per la sua nuova flotta di Sukhoi Superjet 100 per 10 anni. L?erogazione di questa soluzione personalizzata avrà inizio con l?entrata in servizio dei velivoli.

AgustaWestland, poi, si è aggiudicata un contratto del valore di circa 570 milioni di sterline con il Ministero della Difesa britannico per il secondo quinquennio (2011-2016) del contratto quadro venticinquennale IMOS (Integrated Merlin Operational Support). Il contratto IMOS comprende un pacchetto completo di supporto inteso a garantire un?elevata efficacia operativa della flotta di elicotteri AW101 Merlin del Ministero della Difesa britannico e in servizio presso la Royal Navy e la Royal Air Force.

AgustaWestland si era aggiudicata nel marzo 2006 il contratto IMOS, della durata complessiva di 25 anni, volto a incrementare ulteriormente l?efficacia operativa degli elicotteri Merlin, assicurando al contempo al Ministero della Difesa e ai contribuenti del Regno Unito risparmi nei costi di supporto pari a circa 500 milioni di sterline nel corso dell?intero periodo di 25 anni. Il contratto IMOS sostiene oltre 1000 posti di lavoro in Gran Bretagna.

AgustaWestland sta inoltre fornendo soluzioni di supporto similari per le flotte di elicotteri Sea King e Apache del Regno Unito e sta sviluppando soluzioni di supporto operativo integrato e addestramento per gli AW159 Lynx Wildcat, 62 dei quali ordinati dalla Royal Navy e dal British Army. (Fonte: Finmeccanica)

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Importanti contratti per Superjet e Agusta Westland in Messico e Gran Bretagna

BrindisiReport è in caricamento