Nuovo cantiere navale a Brindisi: "Dalla crisi nasce un'opportunità"

Si è svolta stamani la cerimonia di inaugurazione del cantiere "Consorzio Cantieri Riuniti del Mediterraneo", in via Torpediniere Perseo

Si è svolta stamattina (martedì 2 febbraio) la cerimonia di  inaugurazione del cantiere "Consorzio Cantieri Riuniti del Mediterraneo", in via Torpediniere Perseo, nel porto di Brindisi.  Il Consorzio, costituito tra le Società Operazione s.r.l. di Napoli, S. & Y. S.r.l. di Napoli e Marine Management & Supplies s.r.l. di Napoli, è il nuovo concessionario delle aree demaniali, precedentemente occupate dalle ditte Cantieri Balsamo Shipping (Cbs) srl e Damarin srl. 

Consorzio Cantieri riuniti del Mediterraneo-2

Per poter riacquisire la disponibilità delle aree demaniali marittime, dove insiste lo storico cantiere navale, l'Autorità di Sistema portuale del Mare Adriatico Meridionale ha dovuto esperire una complessa e articolata azione amministrativa e legale, in quanto le due ditte, dichiarate prima decadute per inadempimento delle concessioni demaniali marittime e, successivamente, dichiarate fallite dal Tribunale di Brindisi, in tutte le fasi del procedimento si sono sempre opposte con importanti azioni di ostruzionismo. 

Consorzio Cantieri riuniti del Mediterraneo 3-2

Il nuovo concessionario, aderendo totalmente al piano industriale presentato, non solo ha assorbito totalmente i 19 lavoratori degli ex cantieri, ma ha assunto anche nuovo personale; ha, inoltre, già attuato interventi di risanamento, ammodernamento e rifunzionalizzazione del cantiere. Alla cerimonia hanno partecipato le massime autorità provinciali.

Nel videoservizio le interviste al rappresentante del Consorzio, Donato Di Palo, al presidente dell'Autorità di Sistema portuale del Mar Adriatico Meridionale, Ugo Patroni Griffi, all'assessore regionale al Lavoro, Leo Caroli, e al sindacalista Angelo Leo, segretario generale della Fiom Brindisi. 

Si parla di

Video popolari

Nuovo cantiere navale a Brindisi: "Dalla crisi nasce un'opportunità"

BrindisiReport è in caricamento