rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Economia

Interreg, Brindisi in tre progetti

BRINDISI - Il Comune di Brindisi ha partecipato, in partenariato con altri enti locali pugliesi e greci, al Programma di Cooperazione transfrontaliera Grecia – Italia (approvato dalla Commissione Europea l’8 marzo 2008), elaborando e presentando la candidatura di diversi progetti, tutti depositati il 30 ottobre 2009 presso l'Autorità di Gestione che ha sede a Salonicco, in Grecia. L’1 agosto 2011 è stata notificata a mezzo web-site Interreg del Ministero dell’Economia Ellenico (https://www.interreg.gr/) ed Europuglia della Regione Puglia (https://www.europuglia.it/), la graduatoria delle proposte progettuali ammesse a finanziamento.

BRINDISI - Il Comune di Brindisi ha partecipato, in partenariato con altri enti locali pugliesi e greci, al Programma di Cooperazione transfrontaliera Grecia ? Italia (approvato dalla Commissione Europea l?8 marzo 2008), elaborando e presentando la candidatura di diversi progetti, tutti depositati il 30 ottobre 2009 presso l'Autorità di Gestione che ha sede a Salonicco, in Grecia. L?1 agosto 2011 è stata notificata a mezzo web-site Interreg  del Ministero dell?Economia Ellenico (https://www.interreg.gr/) ed Europuglia della Regione Puglia (https://www.europuglia.it/), la graduatoria delle proposte progettuali ammesse a finanziamento.

Il Comune di Brindisi risulta aggiudicatario di tre progetti riguardanti il tema della mobilità urbana, dei trasporti e dello sviluppo eco compatibile della logistica intermodale nelle comunicazioni e nella mobilità urbana e portuale. I progetti sono totalmente finanziati con fondi Fesr e  dal cofinanziamento pubblico nazionale, senza alcun impegno finanziario in capo al Comune di Brindisi.

?Sono molto soddisfatto del risultato.  Oltre alle risorse finanziarie che giungeranno in città per sviluppare i progetti, Brindisi ? commenta l?assessore Massimo Ciullo - sarà sempre più proiettata in una dimensione di relazioni europee e di crescita della propria comunità, soprattutto giovanile. Lo sviluppo sta nello scambio di conoscenze e nell'adozione di nuovi modelli operativi, che in questo caso vengono anche supportati con fondi europei. L'idea di costituire un vero e proprio assessorato ed un ufficio apposito di cooperazione internazionale ha contribuito notevolmente per l'aggiudicazione dei progetti?.

Poi una nota velatamente critica: ?Mi dispiace che le annunciate dimissioni del sindaco Mennitti, se confermate, incideranno forzosamente su di un percorso già avviato che aveva visto una matura condivisione di maggioranza e opposizione che, almeno per quanto riguarda la mia attività, voglio ringraziare per l'intelligenza e la lungimiranza con cui avevano guardato verso nuovi ed ambiziosi orizzonti. Con tale spirito, maggioranza e opposizione, avrebbero potuto governare la città, anche per molti mesi, senza il bisogno di un commissario prefettizio?.

Ecco, infine, i tre progetti: Asse 2  - Misura 2.1 ? Acronimo CiELo - Titolo City-port Eco Logistics -  Partner aderenti: Comune di Bari; Comune di Patrasso; Comune di  Brindisi; Comune di Corfù; Regione Puglia Settore Trasporti. ? 1.871.800,00. Asse 2  - Misura 2.2 - Acronimo URBANETS - Titolo Sustainable Management of Urban Networks with the Use of ICT - Partner aderenti: Comune di Igoumenitsa; Comune di Gallipoli; Comune di Brindisi. ? 1.635.000,00. Asse 2 - Misura 2.2 ? Acronimo SUMMIT - Titolo Sustainable Urban Mobility Management Information Technologies - Partner aderenti: Comune di Patrasso; Comune di Bari; Comune di Brindisi; Comune di Corfù. ? 1.760.000,00.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Interreg, Brindisi in tre progetti

BrindisiReport è in caricamento