Sabato, 31 Luglio 2021
Economia

Vertenza Dcm, Fiom Cgil: "L'unità dei lavoratori un bene prezioso"

Angelo Leo: "I lavoratori vanno difesi ed organizzati per vincere la loro giusta causa"

BRINDISI - La vertenza Dcm fa registrare delle divergenze sul fronte sindacale. Nel rivolgersi ai lavoratori Dar e ai lavoratori in cassa integrazione Dcm, le due aziende nate a seguito del fallimento dell'ex Gse, Angelo Leo, segretario generale della Fiom Cgil Brindisi, rimarca che la Fiom Brindisi “ha sempre ritenuto l'unità dei lavoratori un bene prezioso da praticare con pazienza e coerenza”. “Pertanto - afferma il sindacalista - troviamo incomprensibile che Cobas, Uglm e Fismic abbiano chiesto il rinvio dell'incontro promosso da gruppo Dema sul piano industriale con tutte le organizzazioni metalmeccaniche sindacali di Brindisi, di lunedì 5 luglio alle ore 11. Questo strano comportamento indebolisce la sacrosanta causa dei lavoratori per la salvaguardia del loro posto di lavoro. I lavoratori vanno difesi ed organizzati per vincere la loro giusta causa e mai portati alla confusione inconcludente”. 

Va ricordato che per la giornata di domani (venerdì 9 luglio), davanti alla sede del Comune di Brindisi, è previsto un sit in promosso dai sindacati Cobas, Fismic, Uglm e dalla Rsu Dar. Gli stessi hanno organizzato per lunedì 12 luglio una manifestazione in programma a Bari. E' stato inoltre rivolto un appello alle istituzioni, affiché si faccia fronte comune. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertenza Dcm, Fiom Cgil: "L'unità dei lavoratori un bene prezioso"

BrindisiReport è in caricamento