menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ispettorato del lavoro: "Il personale non può essere lasciato senza tutele"

Il segretario generale della Cgil Brindisi solidale con la protesta dei lavoratori dell'Ispettorato territoriale del lavoro di Brindisi

Riceviamo e pubblichiamo una nota a firma del segretario generale della Cgil Brindisi, Antonio Maccchia, sulla protesta del personale dell'Ispettorato del lavoro di Brindisi. 

La Cgil di Brindisi sostiene tutte le ragioni della protesta del personale dell’Ispettorato territoriale del lavoro di Brindisi. Non si può lasciare senza tutele proprio il personale che ha nella sua mission quella di fare osservare la corretta applicazione della legislazione sociale e delle norme sulla sicurezza sui posti di lavoro.

In più occasioni la Cgil, unitamente alla Fp Cgil, ha chiesto ai vertici politici e istituzionali dell’Agenzia Ispettiva di dare slancio e concretezza al dettato legislativo del D,lvo 149/2015 realizzando quella effettiva integrazione dei tre Enti prevista dal decreto. Ad oggi le risposte arrivate vanno, invece, in direzione del mantenimento dell’autonomia dei soggetti coinvolti. Nessuno si è fatto carico del trasferimento delle risorse finanziarie necessarie per dare maggiore efficienza all’attività istituzionale del nuovo Ente.

Nessuno si è fatto carico di far partire un adeguato piano di formazione per tutto il personale sia ispettivo che amministrativo ed avviare un serio percorso per l’equiparazione dei trattamenti retributivi del personale dei tre Enti.

La Cgil non consentirà che un’attività di legalità e di garanzia così delicata e rischiosa possa essere affidata alla improvvisazione quotidiana senza una adeguata pianificazione per carenza di risorse finanziarie. Ciò rappresenterebbe un arretramento dello Stato di fronte alla piaga del lavoro nero, all’evasione contributiva e alla tutela della salute sui luoghi di lavoro. A pagare sarebbero soprattutto i lavoratori privati della tutela dei  loro diritti e gli imprenditori onesti esposti ad una concorrenza sleale in assenza di controlli.
                 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento