menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La vendemmia solidale 2016 nella Tenuta Lu Spada

La vendemmia solidale 2016 nella Tenuta Lu Spada

La Tenuta Lu Spada pronta a presentare il suo primo vino

Si chiama “Tuffetto Rosa” il primo vino imbottigliato e prodotto dalla nuova azienda agricola brindisina Tenuta Lu Spada. La presentazione di questo risultato della vendemmia 2016 sarà presentato nel corso di un evento che si svolgerà presso i vigneti di contrada Cillarese

BRINDISI – Si chiama “Tuffetto Rosa” il primo vino imbottigliato e prodotto dalla nuova azienda agricola brindisina Tenuta Lu Spada. La presentazione di questo risultato della vendemmia 2016 sarà presentato nel corso di un evento che si svolgerà presso i vigneti di contrada Cillarese  Lu Spada (strada comunale 14 per Cillarese, km 1) dalle 18,30 alle 20 del 12 luglio. L’azienda donerà 100 bottiglie di “Tuffetto Rosa” alla cooperativa Oltre l’Orizzonte, i  cui ragazzi hanno partecipato a suo tempo alla vendemmia solidale nella Tenuta Lu Spada e i gestiscono con passione e successo un orto didattico su un appezzamento messo a loro disposizione.

Nell’occasione sarà presentato il programma vitivinicolo aziendale. La Tenuta Lu Spada è stata fondata nel 2015 on l’obiettivo di valorizzare la vocazione vitivinicola di Brindisi ed il suo patrimonio di vitigni autoctoni. L’azienda comprende 28 ettari di proprietà e quattro in locazione pluriennale divisi tra due appezzamenti uno in contrada Cillarese-Scalella, l’altro a Torre Mozza. Il pezzo forte sono i sei ettari di vecchio vigneto a negroamaro, che includono un impianto di 50 anni. L’azienda sta ora impiantando nuovi vigneti su 15 ettari sia di negroamaro che di malvasia nera di Brindisi,, susumaniello, minutolo, vermentino e primitivo.

Con il progetto di unire agricoltura biologica, e di unificare tradizione brindisina e innovazione, con la consulenza dell’enologo Giuseppe Pizzolante Leuzzi è stato prodotto il rosato Tuffetto, ma anche due vini rossi Brindisi Doc in fase di affinamento e invecchiamento. Altre novità arriveranno con la vendemmia 2017 con l’ambizione di produrre vini di qualità con metodo biologico e filiera corta. Un programma definito di “riconciliazione tra patrimonio agricolo, territorio e città”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia: calano ancora i ricoveri, ma i numeri restano alti

  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Politica

    Il Tar dà ragione a Maiorano, eletto sindaco per due voti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento