rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Economia

La giuria internazionale assegna il Sol d'Oro ad un extravergine brindisino

VERONA - Gli oli extravergine d'oliva italiani si riconfermano i migliori al mondo e tra questi ce n'è uno made in Brindisi. Prodotti tutti nelle regioni centromeridionali i prodotti premiati, con netta prevalenza del Lazio, e con due successi pugliesi. Oli che hanno vinto le tre categorie (fruttato intenso, medio e delicato) del concorso internazionale «Sol D'Oro», prologo del «Sol», salone dedicato all'olio di qualità che come ogni anno è organizzato da Veronafiere in concomitanza con il Vinitaly di aprile (dal 7 all'11). Erano 128 di 5 diversi Paesi le etichette in gara218 . Hanno sbancato i prodotti italiani. E tra questi, successo pieno di un produttore brindisino, l’Azienda Agricola Luigi Guadalupi, che è aggiudicata il Sol d’Oro nella categoria fruttati leggeri, dopo aver ricevuto una Gran menzione nell’edizione 2008 della rassegna.

VERONA - Gli oli extravergine d'oliva italiani si riconfermano i migliori al mondo e tra questi ce n'è uno made in Brindisi. Prodotti tutti nelle regioni centromeridionali i prodotti premiati, con netta prevalenza del Lazio, e con due successi pugliesi. Oli che hanno vinto le tre categorie (fruttato intenso, medio e delicato) del concorso internazionale «Sol D'Oro», prologo del «Sol», salone dedicato all'olio di qualità che come ogni anno è organizzato da Veronafiere in concomitanza con il Vinitaly di aprile (dal 7 all'11). Erano 128 di 5 diversi Paesi le etichette in gara218 . Hanno sbancato i prodotti italiani. E tra questi, successo pieno di un produttore brindisino, l'Azienda Agricola Luigi Guadalupi, che è aggiudicata il Sol d'Oro nella categoria fruttati leggeri, dopo aver ricevuto una Gran menzione nell'edizione 2008 della rassegna.

La proclamazione è giunta dopo cinque giorni di valutazioni che hanno impegnato il Panel della giuria - guidato da Marino Giorgetti, responsabile della promozione oli e prodotti tipici della Regione Abruzzo - composto da tredici esperti italiani, greci, sloveni, cileni e spagnoli. Oltre che da tutte le regioni produttrici italiane i 218 campioni di assaggio provenivano da Spagna, Portogallo, Cile, Slovenia e Croazia. Tre i premi per ogni categoria: Sol d'Oro, Sol d'Argento e Sol di Bronzo, rispettivamente al primo, secondo e terzo classificato. Tutte le 9 medaglie totali assegnate sono state vinte da aziende italiane.

Per la categoria Oli con fruttato leggero, il Sol d'Oro è andato all' Azienda Agricola Luigi Guadalupi di Brindisi; l'Argento all'Azienda Agricola Tenuta Piscoianni di Sonnino (Latina); il Bronzo all'Azienda Agricola Alfredo Cetrone di Sonnino (Latina), Lazio. Per gli con fruttato medio il Sol d'Oro è stato vinto dall' Azienda Agricola Laura De Perri, di Canino (Viterbo), seconda l'Azienda Agricola Paola Orsini di Priverno (Latina), terza l'Azienda Agrobiologica Rosso di Ragusa. Per la categoria Oli con fruttato intenso, ha vinto l'Azienda Agricola Villa Zottopera di Ragusa; Sol d'Argento all'Az. Agr. Pasquale Librandi di Vaccarizzo Albanese (Cosenza), Bronzo all'Azienda Agricola De Carlo di Bitritto (Bari).

L'Azienda Agricola Luigi Guadalupi possiede oliveti nelle campagne tra Mesagne e Torre S.Susanna, ed applica protocolli di coltivazione con l'esclusione di pesticidi e fertilizzanti chimici. Gli oli extravergine filtrati vengono imbottigliati in confezioni da 50cl e 75 cl, ma anche in lattine da 3 e 5 litri per il consumo familiare. L'export è orientato verso il mercato europeo e quello americano e canadese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La giuria internazionale assegna il Sol d'Oro ad un extravergine brindisino

BrindisiReport è in caricamento