rotate-mobile
Economia

"Alta velocità fino al Salento": la proposta di Forza Italia al Comitato delle Regioni

La proposta è stata presentata oggi a Bari dall'onorevole Luigi Vitali e da Fulvio Martusciello, parlamentare europeo del Ppe, e sarà discussa in occasione della conferenza del gruppo Ppe del Comitato delle Regione

Potenziare i trasporti lungo l'intera costa adriatica, portare l'alta velocità fino in Salento e rendere i porti pugliesi strategici in Europa. Sono gli obiettivi di una proposta di Forza Italia al Parlamento Europeo finalizzata al prolungamento del corridoio Baltico-Adriatico da Ravenna ad Ancona, Pescara, Termoli, Foggia, Bari, Brindisi e Lecce.

La proposta è stata presentata oggi a Bari dall'onorevole Luigi Vitali, coordinatore regionale di Forza Italia, e da Fulvio Martusciello, parlamentare europeo del Ppe, e sarà discussa nel dettaglio in occasione della conferenza del gruppo Ppe del Comitato delle Regione, in programma a Brindisi il prossimo 16 giugno dal titolo "Città e regioni per il rilancio della rete di trasporto trans europea (Ten-T Network)", alla quale interverrà anche il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani. All'evento di Brindisi, promosso da Mauro D'Attis, componente del Comitato delle Regioni, parteciperanno circa 60 persone, fra presidenti di Regione e sindaci, provenienti da tutta l'Ue, oltre a rappresentanti del governo nazionale, parlamentari europei, vertici di Parlamento e Commissione Ue.

"Dobbiamo portare la Puglia al centro dell'Europa - ha detto Martusciello - ma per farlo dobbiamo farci trovare pronti e competitivi, con infrastrutture all'altezza delle grandi sfide del futuro, come la via della seta dalla Cina".

"La rete trans-europea dei trasporti non prevedeva la valorizzazione degli scali pugliesi - ha detto il capogruppo pugliese di Forza Italia Andrea Caroppo - e la nostra battaglia è stata proprio mettere al centro la questione in vista della revisione del regolamento prevista nel 2019".

Le richieste sui trasporti per il territorio pugliese nell'ambito della Rete Ten T (Trans-European Transport Network) riguardano, tra le altre cose, il prolungamento del corridoio Baltico-Adriatico fino in Salento per la tratta ferroviaria, la dotazione di un piano regolatore dei porti pugliesi di Bari e Brindisi, il potenziamento dello scalo aeroportuale di Foggia e dei collegamenti tra gli interporti regionali con le aree portuali, i nodi ferroviari e aeroportuali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Alta velocità fino al Salento": la proposta di Forza Italia al Comitato delle Regioni

BrindisiReport è in caricamento