rotate-mobile
Economia

La Puglia e il suo Distretto nautico al Salone di Genova

GENOVA - Il Sistema Nautico pugliese approda alla fiera di Genova per ritagliarsi un posto da protagonista alla 50esima edizione del Salone Nautico Internazionale. Grandi numeri ondeggiano attorno a questa edizione del Salone che ha preso il via stamani per concludersi domenica 10 ottobre. Mille e quattrocento saranno gli espositori, di cui quasi 500 stranieri, e oltre 2.300 le barche in esposizione, di cui oltre 500 in acqua.

GENOVA - Il Sistema Nautico pugliese approda alla fiera di Genova per ritagliarsi un posto da protagonista alla 50esima edizione del Salone Nautico Internazionale. Grandi numeri ondeggiano attorno a questa edizione del Salone che ha preso il via stamani per concludersi domenica 10 ottobre. Mille e quattrocento saranno gli espositori, di cui quasi 500 stranieri, e oltre 2.300 le barche in esposizione, di cui oltre 500 in acqua.

Ricchissimo il programma delle attività promozionali collaterali che trasforma di fatto la specializzata genovese nel salotto privilegiato per scambi, incontri e dibattiti. Il Salone della Nautica di Genova, dunque, si propone come un'irrinunciabile vetrina di presentazione delle attrezzature e soluzioni tecnologiche della nautica capace di generare importanti impulsi economici ed occasioni di incontro tra domanda e offerta. Rappresenta, inoltre, l'occasione ideale per il lancio delle anteprime sul mercato nei comparti delle imbarcazioni a motore a vela e pneumatiche, ma anche in settori come l'abbigliamento tecnico, le attrezzature da pesca, il turismo nautico e dei servizi.

La partecipazione della Regione Puglia all'edizione 2010 del Salone Nautico Internazionale di Genova, si inserisce nella strategia di promozione economica regionale delineata per sostenere l'apertura internazionale delle imprese pugliesi della nautica e in particolare dell'intero Distretto produttivo regionale della Nautica da Diporto.

"E' un appuntamento davvero imperdibile per chi opera in questo settore", ha detto la vice presidente e assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia, Loredana Capone. "Con una regione caratterizzata da oltre 800 chilometri di costa e un turismo in continua crescita, lo sviluppo di questo settore ha un potenziale particolarmente elevato. Non è un caso che se pur in un anno di crisi come il 2009, la Puglia abbia registrato un volume di esportazioni pari a 908mila euro con un incremento nella provincia di Lecce del 42,6%. Il fitto calendario di incontri di business in una vetrina così prestigiosa segnerà l'avvio per nuove e importanti relazioni commerciali".

La Regione Puglia, con il supporto dello Sprint Puglia e in collaborazione con il Distretto nautico regionale, partecipa all'evento con l'obiettivo di promuovere e diffondere i livelli di eccellenza raggiunti recentemente dal sistema nautico pugliese, grazie anche alle politiche di sostegno e incentivazione attivate dallo stesso Ente.

La Regione Puglia sarà presente al Salone con uno spazio espositivo (padiglione S, I galleria, stand E74) che si estenderà su una superficie di circa 80 mq e sarà messo a disposizione dei rappresentanti delle 18 aziende pugliesi che partecipano all'evento ("Alba Italia srl" di Soleto "Area Progetti srl" di Brindisi, gli Avvisatori Marittimi dei porti di Bari, Brindisi e Taranto, "Calpasen & Co srl" di Mola di Bari, "Cantieri Navali" di Brindisi, "Cantiere Navale di Danese Giovanni" di Brindisi, "Ditta D'Amico Claudio Giuseppe Tappezziere" di Casarano, "Enterprise Corporation srl" di Borgo Incoronata, "Eurokoll adesivi industriali" di Casarano, "La Chiave di Svolta" di Brindisi, "Lady Hawke Catamarani srl" di Miggiano, "Med Yachts Srl" di Casarano, "Mingolla Cantiere Nautico" di Mesagne, "MTA" di Ostuni, "Tech Marine di Pietro La Gioia" di Capurso e "Thermowell di Renato Napoli" di Surbo).

Lo Sprint Puglia, in collaborazione con l'Ice (Istituto per il Commercio Estero) e l'Ucina (Unione Nazionale dei Cantieri e delle Industrie Nautiche e Affini) ha organizzato una fitta agenda di incontri personalizzati per le aziende facenti parte della delegazione pugliese finalizzati a verificare opportunità di partnership e rapporti d'affari. Sono previsti contatti con operatori provenienti da Paesi come Argentina, Brasile, Cina, India, Inghilterra, Stati Uniti d'America e Vietnam.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Puglia e il suo Distretto nautico al Salone di Genova

BrindisiReport è in caricamento