Martedì, 26 Ottobre 2021
Economia

Ryanair pronta ad aprire 44 nuove rotte, fra cui la Bari-Liverpool

La Ryanair ha annunciato un importante piano di crescita per l'Italia per il 2017. Fra le principali novità, l'apertura di un nuovo collegamento Bari-Liverpol con l'entrata in vigore del prossimo orario estivo

BRINDISI – La Ryanair ha annunciato un importante piano di crescita per l’Italia per il 2017. Fra le principali novità, l’apertura di un nuovo collegamento Bari-Liverpol con l’entrata in vigore del prossimo orario estivo (26 marzo-29 ottobre 2017). La rotta sarà attiva due volte a settimana e consentirà di ampliare l’offerta su un’area di grande interesse sulla quale il vettore, già dallo scorso mese di aprile, opera il bisettimanale Brindisi – Manchester che, sino a tutto luglio 2016, ha registrato circa 11.500 passeggeri, con un indice di riempimento di 164 passeggeri/volo. “Si tratta, considerata la novità – si legge in un comunicato della compagnia irlandese - di una media eccellente in linea con quella registrata sul collegamento Brindisi – Londra (29.031 passeggeri tra aprile e luglio, con una media di 165 passeggeri/volo)”. 

Con l’inizio delle attività su Liverpool salgono così a due le città della Gran Bretagna collegate da Ryanair da Bari, giacché il volo annunciato oggi si aggiunge a quello operato stabilmente su Londra Stansted che, sempre nel periodo aprile – luglio 2016, ha registrato 41.661 passeggeri, con una media di 170 passeggeri/volo.

L’annuncio del collegamento è stato accolto con particolare soddisfazione da Giuseppe Acierno, Amministratore Unico di Aeroporti di Puglia per il quale “il nuovo volo per Liverpool s’inserisce nel solco di una costante attività di sviluppo, realizzata in coordinamento con l’Amministrazione Regionale, finalizzata a creare un network di collegamenti, soprattutto internazionali, funzionale alle esigenze di crescita del nostro territorio. L’avvio delle operazioni su Liverpool, novità assoluta sul fronte delle destinazioni collegate alla Puglia, consentirà di ampliare ulteriormente l’offerta sul mercato inglese, specie in un’area, quella di Liverpool e Manchester, dal grande potenziale di crescita”. 
“Quello britannico – prosegue Acierno - rappresenta uno dei primi mercati fonte per il nostro sistema turistico e anno dopo anno, grazie anche alla disponibilità di funzionali collegamenti aerei, assume una rilevanza sempre maggiore per questo settore vitale dell’economia pugliese. E’ dei giorni scorsi, peraltro, l’articolo pubblicato dal Telegraph che indica la Puglia al primo posto quale destinazione ideale per una vacanza al mare, soprattutto per l’eccellente qualità del mare e delle spiagge”.

L’apertura del nuovo collegamento, come detto, rientra nel piano di rilancio del mercato italiano  varato dalla Ryanair, che attraverso un secondo comunicato diramato nella giornata odierna ha mostrato la propria soddisfazione “per le iniziative prese dal Governo del presidente Matteo Renzi di annullare l’incremento di 2.50 euro della tassa municipale dal 1º settembre 2016, e la modifica delle linee guida aeroportuali del Ministro Graziano Delrio, che permetteranno agli aeroporti regionali italiani di competere in condizioni di parità con gli aeroporti di Roma e Milano, purché siano conformi alle norme Meip dell'Uep”. 

“Queste iniziative -fa sapere la compagnia - hanno permesso all’aeroporto di Pescara di raggiungere un nuovo accordo di crescita con Ryanair, che ora modificherà la decisione di chiusura precedentemente annunciata della base di Pescara nel mese di novembre”.
 
Il piano di rilancio del mercato italiano prevederà dunque: 10 nuovi aeromobili (un investimento di oltre 1 miliardo) allocati al mercato Italiano; 44 nuove rotte, 21 presso gli aeroporti di Roma & Milano e 23 presso gli aeroporti regionali italiani; 3mila nuovi passeggeri p.a. saranno trasportati (10% crescita nel 2017); oltre 35mila di clienti voleranno da/per gli aeroporti italiani con Ryanair nel 2017; 2.250 posti di lavoro verranno creati da Ryanair presso gli aeroporti italiani nel 2017. 

A Roma, Michael O’Leary di Ryanair ha dichiarato: “Siamo estremamente grati al presidente del consiglio Renzi e al Ministro dei Trasporti Delrio per l'adozione di queste misure atte a favorire la crescita del turismo italiano; crescita che sarebbe stata persa, in favore di altri paesi dell'Ue, se l'aumento della tassa comunale non fosse stato annullato, e le linee guida aeroportuali non fossero state riformulate per conformarsi alle norme comunitarie”.
 
“Il ministro Delrio – prosegue O’Leary - ha sfidato le compagnie aeree a rispondere con piani di crescita, se il suo governo avesse agito per migliorare la competitività degli aeroporti italiani, e Ryanair è lieta di essere la prima compagnia aerea ad annunciare questo investimento record di $1 miliardo in nuovi aeromobili, nuove rotte, nuovo traffico e crescita di posti di lavoro in Italia nel 2017. Annulleremo anche la decisione di chiudere la base di Pescara, precedentemente annunciata, per l’Inverno 2016 (W16) i cui voli saranno in vendita questa settimana”. su www.Ryanair.com.
 
“Restiamo in trattative con l'aeroporto di Alghero – afferma ancora O’Leary - e siamo fiduciosi di chiudere con loro un accordo analogo quando, ai primi di settembre, concluderanno il progetto di privatizzazione in corso, che potrebbe consentire alla base Alghero di riaprire a fine novembre. Con l'apertura di oltre 40 nuove rotte e investendo più di $ 1 miliardo in nuovi aeromobili e nuovi posti di lavoro in Italia nel 2017 Ryanair si aspetta di conseguire una crescita record di traffico, fino a 32m nel 2016, e oltre 35m nel 2017. Questi nuovi 3m di clienti potranno godere delle basse tariffe Ryanair e del nostro programma di miglioramento dell’esperienza clienti "Always Getting Better" mentre porteremo in Italia milioni di nuovi visitatori per le vacanze estive al sole, i soggiorni in città e le vacanze invernali in montagna”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ryanair pronta ad aprire 44 nuove rotte, fra cui la Bari-Liverpool

BrindisiReport è in caricamento